Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Le Piagge

Via Paradisa "a bombazza": il degrado degli alloggi universitari su Canale 5

Il biker più spericolato d'Italia in trasferta a Pisa per conto di 'Striscia la Notizia. Il servizio televisivo ha denunciato la situazione degli alloggi universitari in via Paradisa, dismessi ormai da tre anni

Vittorio Brumotti in bici sotto la Torre

"Quando la Torre non è l'unica opera pendente di Pisa". E' stato intitolato così il servizio di Striscia la Notizia sulla vicenda degli alloggi universitari dismessi da tre anni in via Paradisa, andato in onda ieri sera su Canale 5. A occuparsi della questione è stato lo spericolato Vittorio Brumotti che, con la sua bicicletta e le sue ormai note acrobazie, ha saltellato da Piazza dei Miracoli fino alla casa dello studente al grido "A bombazza".

"Ci sono ben 520 posti letto fermi con le quattro frecce - inizia a urlare il biker, che fa un veloce riassunto della storia - Tutto l'ambaradan è di proprietà dell'Inail che nel 2000 aveva costruito queste palazzine come alloggi per ospitare i pellegrini, poi nel 2003 sono state trasformate come case dello studente con una spesa di 21milioni di euro. Nel 2009 venne chiusa per carenza strutturale: l'Inail non ha fatto i lavori di ristrutturazione e l'Ente regionale per il diritto allo studio ha deciso di costruire degli altri alloggi piuttosto che occuparsi della manutenzione di quelli vecchi. A Pisa abbiamo più di 25mila studenti ma solo 1500 posti letto".

Brumotti continua il suo giro tra le rovine della struttura e mostra il degrado a tutti gli italiani: vetri rotti, lamiere taglienti abbandonate e tanto altro. Infine intervista il responsabile Inail Michele Brugnola, chiedendogli spiegazioni e risposte celeri e concrete sul futuro della casa dello studente. "Era finito il normale contratto di affitto - spiega Brugnola - e siamo andati come istituto Inail sul mercato, trovando difficoltà nella ricerca di un interlocutore privato serio e affidabile. A breve l'Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario firmerà con noi il contratto".

Il servizio di 'Striscia la Notizia' si conclude ironicamente con uno scambio di battute tra Brumotti e il dirigente Inail. Proiettando sullo schermo un nodo come promemoria di quanto appena sentito dal rappresentante Inail, lo spericolato biker ligure chiede quano Morfeo potrà addormentare tra le sue braccia gli studenti universitari in via Paradisa. Brugnola sorride e garantisce pubblicamente che si tratta solo di aspettare qualche altra settimana: "Morfeo può già iniziare a preparare la camomilla". 

GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

Alloggi universitari chiusi da tre anni
Via Paradisa: A quando una soluzione?
Sinistra Per...La partita non è ancora finita
Casa dello studente: l'accordo è vicino
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Paradisa "a bombazza": il degrado degli alloggi universitari su Canale 5

PisaToday è in caricamento