rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Cascina: buoni scuola per la frequenza alle scuole d'infanzia private paritarie

Serve un reddito Isee del 2013 non superiore ai 30mila euro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Buoni scuola alle famiglie per la frequenza delle scuole dell’infanzia paritarie private (3-6 anni). Li eroga la Regione Toscana anche attraverso il Comune di Cascina, a parziale o totale copertura delle spese sostenute per la frequenza.

Possono presentare domanda i cittadini che abbiano iscritto i propri figli, per l’anno scolastico 2014/15, ad una scuola dell’infanzia paritaria privata e che abbiano un indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare, per i redditi riferiti all’anno 2013, non superiore a 30mila euro.

La domanda deve essere presentata (accompagnate da documento d’identità in corso di validità) entro le ore 13 del 18 luglio 2014 tramite una delle seguenti modalità: a mano presso il Servizio educativo e socio culturale del Comune, in viale Comaschi 116 (primo piano), aperto il lunedì, martedì e giovedì dalle 9 alle 13 ed il martedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30; inviate via fax allo 050 719334; inviate via posta elettronica certificata a scuolacultura@pec.comune.cascina.pi.it.

Il fac simile della domanda e l'avviso pubblico con l'indicazione dettagliata dei requisiti richiesti e tutte le informazioni relative al bando sono disponibili presso il Servizio educativo e socio culturale del Comune, presso la scuola di frequenza oppure sul sito internet del Comune di Cascina (www.comune.cascina.pi.it), alla pagina “Scuola”.

Per informazioni tel. 050 719345-298, e-mail mlcardelli@comune.cascina.pi.it e mluchetti@comune.cascina.pi.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: buoni scuola per la frequenza alle scuole d'infanzia private paritarie

PisaToday è in caricamento