Cronaca

Cascina, la Rsu del Comune respinge il clima di sospetto sui lavoratori

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In relazione alle recenti vicende apparse sulla stampa circa sospetti casi di corruzione all’interno del settore tecnico e della polizia municipale, la RSU dei lavoratori del Comune di Cascina intende comunicare la propria posizione. Vogliamo esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori coinvolti nei fatti sopra citati che ad oggi non hanno ancora ricevuto dagli inquirenti alcuna comunicazione o atti di accusa e stanno pagando in prima persona (e con le proprie famiglie) un clima di condanna per ora immotivato; si ribadisce che il tecnico arrestato è un professionista esterno all’Ente che non è assolutamente “legato” (così cita testualmente un articolo) con gli uffici comunali .

Stigmatizziamo la pressione mediatica sui lavoratori del Comune che svolgono diligentemente e onestamente il lavoro impartito e diretto dalle varie Amministrazioni che finora hanno governato e gestito la politica del territorio; siamo stanchi di questa stagione in cui si cerca di scaricare le responsabilità della politica sull’ultima “ruota del carro”, dimenticando che quando il “carro” smarrisce la giusta direzione la colpa è del conducente.

Confidiamo nel fatto che la magistratura faccia al più presto chiarezza sulle responsabilità specifiche dei vari soggetti coinvolti e che solo a quel punto saranno presi i giusti provvedimenti disciplinari.

La RSU del Comune di Cascina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, la Rsu del Comune respinge il clima di sospetto sui lavoratori

PisaToday è in caricamento