rotate-mobile
Cronaca

Case popolari, Gambaccini: "Pronti per essere consegnati 27 alloggi di risulta"

L'assessore fa il punto sugli interventi in corso: "Da parte nostra impegno costante per fornire risposte a tutti i cittadini in difficoltà abitativa"

 Apes ha reso disponibili all’Ufficio Casa del Comune di Pisa 27 alloggi di risulta che nei prossimi 15 giorni verranno consegnati ad altrettante famiglie assegnatarie. Di queste abitazioni: 3 si trovano in via di Padule, 3 in via Fosso Bufalina, 3 in via Norvegia, 3 in via Merlo, 2 in via Pergolesi, 2 in via Matteucci, 1 in piazzale Venezia, 1 in via Frà Mansueto, 1 in via Brunelleschi, 1 in via Sempione, 1 in via Bramante, 1 in via Ciro Ravenna, 1 in via Vecellio, 1 in via Galluzzi, 1 in piazzale Martin Luther King, 1 in via di Nudo e 1 in via Bernini. Dei 27 alloggi il 35% sarà assegnato sulla graduatoria Erp per le assegnazioni ordinarie; il 35% sulla graduatoria di utilizzo autorizzato (emergenza abitativa) e il 30% sulla mobilità.

"Nei prossimi giorni - afferma l’assessore al sociale Gianna Gambaccini - consegneremo le chiavi di 27 alloggi  di risulta ad altrettante famiglie del Comune di Pisa, fornendo una risposta concreta all'esigenza abitativa dei nuclei assegnatari. Riteniamo che la casa rappresenti un bene primario e la nostra amministrazione, grazie alla grande sinergia con Apes, sta portando avanti un impegno costante per fornire risposte a tutti i cittadini in difficoltà abitativa".

"Dal nostro insediamento fino ad oggi - ripercorre Gambaccini - oltre ai numerosi interventi di manutenzione ordinaria sono stati ristrutturati 170 alloggi di risulta, strappandoli allo stato di incuria e di disuso in cui giacevano da anni. Abbiamo inoltre in programma ulteriori interventi per arrivare a consegnare nel corso di quest’anno altri 42 appartamenti, per un totale di 212. Il tutto grazie ad un investimento complessivo da parte del Comune di Pisa di circa 2 milioni di euro: un investimento consistente mai realizzato prima in città su questo genere di abitazioni e con il quale abbiamo cercato di sopperire anche alle difficoltà economiche di Apes che, ricordiamo, ha un buco di 16 milioni di euro proprio a causa delle morosità. A fianco di questi investimenti sta proseguendo l’attività dei cantieri per la costruzione di nuovi edifici e la progettazione di interventi di rigenerazione urbana. Tra cantieri conclusi, in corso e in partenza nei prossimi mesi, saranno realizzati 156 alloggi Erp completamente nuovi. Il Lode pisano ha infine recentemente approvato la lista dei 60 fabbricati che a livello provinciale saranno oggetto di interventi di manutenzione straordinaria con gli incentivi previsti dal cosiddetto superbonus 110% per la riqualificazione energetica o sismica: 9 di questi fabbricati, per circa 400 alloggi, si trovano a Pisa".

Più nel dettaglio, per quanto riguarda i nuovi alloggi Erp: 12 sono stati consegnati in via Vecelio al Cep; a Sant’Ermete ne verranno consegnati 72 entro la fine del 2021; nel quartiere de I Passi sono in corso i lavori per la realizzazione di 18 nuove abitazioni; 30 alloggi verranno realizzati in via Pietrasantina e 24 in via da Morrona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, Gambaccini: "Pronti per essere consegnati 27 alloggi di risulta"

PisaToday è in caricamento