Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Case Popolari Sant'Ermete: gli abitanti tornano in Commissione Regionale

Al loro fianco Ucic e Prc che denunciano la condizione delle abitazioni e condividono la protesta dei residenti

Gli abitanti delle case popolari lo scorso 4 ottobre davanti alla sede del Consiglio Regionale

Dopo le tensioni dello scorso 4 ottobre tra gli attivisti dello Spazio Popolare Sant'Ermete e le forze dell'ordine a Firenze, di fronte alla sede del Consiglio Regionale, in concomitanza con la Terza Commissione Regionale che si occupa di politiche abitative e che avrebbe proprio dovuto discutere della situazione della case popolari del quartiere pisano (il voto poi slittò), gli abitanti ci riprovano e tornano nel capoluogo fiorentino oggi, 15 novembre, con l'apporto e il sostegno di Rifondazione Comunista e Una Città in Comune.

"A distanza di tre anni dall'avvio dei lavori - affermano dal gruppo consiliare - il progetto di ricostruzione degli alloggi popolari è di fatto fermo, con un 'buco' in mezzo al quartiere che aggiunge degrado a degrado. In vista dell'abbattimento degli edifici del '47 non vengono quasi più fatte manutenzioni, così che molti vivono in case fatiscenti, in alcuni casi certificate da Usl e Vigili del Fuoco come inabitabili, dove in 40 metri quadri stanno nuclei familiari di 5-6 persone". "A fronte di questa situazione molto critica comune ad altre realtà del territorio - proseguono da Ucic-Prc - gli abitanti hanno avanzato la richiesta che venisse ridotto o sospeso il pagamento del canone. Di questi temi si sarebbe dovuto parlare in Commissione regionale Sanità lo scorso 4 ottobre ma, nonostante il nostro gruppo avesse chiesto e ottenuto di far assistere ai lavori una delegazione di Sant'Ermete, le forze dell'ordine hanno prima opposto una dura resistenza all'ingresso, poi hanno fermato alcuni manifestanti".
"
Una brutta pagina, che rappresenta plasticamente la chiusura di chi governa la Regione e tenta di trasformare problemi sociali in questioni di ordine pubblico per non assumersi le proprie responsabilità - denunciano - anche per questo, per garantire la libera partecipazione dei cittadini e la massima trasparenza della discussione, saremo anche noi a Firenze mercoledì 15 novembre in occasione della Commissione Regionale, chiamata nuovamente a discutere sulle condizioni abitative di Sant'Ermete e sulle giuste richieste dei suoi abitanti di case sicure e dignitose. Si tratta di una lotta di tutte e tutti per rimettere al centro della politica i diritti e i bisogni delle classi popolari, a partire dal diritto all'abitare e dal diritto alla città, dopo anni in cui chi governa a tutti i livelli ha favorito le speculazioni private e il libero mercato della casa, disinvestito dall'edilizia pubblica e svenduto il patrimonio immobiliare comune".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case Popolari Sant'Ermete: gli abitanti tornano in Commissione Regionale

PisaToday è in caricamento