Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Fauglia, case sfitte ai rom: la denuncia dell'eurodeputato Morganti

Secondo l'esponente politico dell'Eld, la comunità rom non ha comportamenti civili nel nostro territorio. "Si tratta dell'ennesimo caso di razzismo al contrario - dice - il sindaco pensi ai propri cittadini"

L’apertura di Carlo Carli, sindaco di Fauglia, verso il sostegno della comunità rom non è piaciuta all’eurodeputato dell’Eld, Claudio Morganti, che la giudica come "l'ennesimo caso di razzismo al rovescio. Mi domando - afferma Morganti - quando ci sarà solidarietà per i cittadini pisani".

La scelta del primo cittadino di Fauglia, secondo Morganti, dimostra come la Sinistra si attivi per i rom e non faccia altrettanto per quelle famiglie che sono sotto sfratto perché non riescono a pagare l’affitto.

"Mi auguro che i cittadini non rispondano all’appello del sindaco Carli in merito agli appartamenti sfitti da affittare ai rom. I fatti di cronaca e le statistiche dimostrano - conclude l'eurodeputato - che questa comunità non ha comportamenti per così dire 'civili' nel nostro territorio. È  inutile cercare di integrarli e dare loro una casa  visto che fa parte della loro cultura rubare e vivere nelle roulotte. Non sono certo io a dirlo, bensì l’antropologo Glauco Sanga e il sociologo Marzio Barbagli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fauglia, case sfitte ai rom: la denuncia dell'eurodeputato Morganti

PisaToday è in caricamento