Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Calcinaia, inaugurata la Casetta del Latte: dalla mucca alla tazza

Latte crudo e biologico al nuovo distributore installato nella frazione di Fornacette. L'impianto è stato decorato con dodici dei disegni realizzati dagli alunni e dalle alunne delle classi quarte e quinte della scuola elementare

Taglio del nastro per la nuova Casetta del Latte di Fornacette. Ieri mattina, i bambini e le bambine delle scuole elementari del paese, il sindaco Lucia Ciampi, la sua giunta e tutti i cittadini e le cittadine accorsi per l’occasione hanno brindato all’attivazione del distributore alla spina con il latte biologico e crudo dell’azienda agricola Maria Castrogiovanni.

A partire da oggi, a Fornacette, sarà quindi possibile prelevare un litro di buon latte al costo di un solo euro. Una bevanda sana e nutriente, portata tutti i giorni direttamente dalle stalle dell’Azienda di Villamagna, appena munta.

Palato più che accontentato, dunque. Ma con la Casetta del Latte anche l’occhio ha la sua parte: l’impianto è stato infatti decorato con dodici dei disegni realizzati dagli alunni e dalle alunne delle classi quarte e quinte dell’istituto primario di Fornacette, riprodotti dal maestro Paolo Grigò.

“Il latte della Casetta di Fornacette è biologico e fresco - dichiara Maria Castrogiovanni, a capo dell’azienda fornitrice - non subisce nessun trattamento prima della distribuzione: non viene né bollito, né pastorizzato, ma semplicemente raffreddato alla temperatura di 4° C per esser trasportato fino all’impianto ed erogato così come la natura lo crea. Ciò che non viene prelevato dagli utenti viene giornalmente ritirato, per esser sostituito con latte di giornata. Mi auguro che i bambini e non solo sappiano apprezzare il frutto del nostro lavoro”.

“Bellezza e bontà dalla Casetta del Latte di Fornacette - afferma il sindaco Lucia Ciampi - i bellissimi disegni dei piccoli artisti che hanno messo a disposizione la loro fantasia e creatività fanno infatti da perfetta cornice all’ottimo latte che il distributore contiene. Bevanda sana e buona, ma anche 'ecologica': la sua consumazione permette infatti una riduzione dei rifiuti, con un effetto positivo sull’ambiente. Provare per credere: invito bambini e adulti a bere il latte della nostra Casetta”.

“Siamo di fronte a un’iniziativa lodevole - dichiarano Marco Veronesi, dell’Associazione Regionale Allevatori, e Claudio Massaro, direttore dell’Associazione - perché permette di mettere in diretto contatto l’allevatore con i consumatori”.Casetta latte Fornacette-2

“La Casetta del Latte non a caso sorge nelle immediate vicinanze di una scuola e di una ludoteca - aggiungono - l’idea è quella di associare alla buona alimentazione un messaggio educativo e culturale, per la promozione di una cittadinanza responsabile”.

Ecco alcune istruzioni per la consumazione del latte della Casetta. Una volta prelevato, meglio se in bottiglie di vetro, ma nell’eventualità anche nei contenitori di plastica distribuiti a fianco dell’impianto al costo di 30 centesimi, la bevanda deve essere portata alla temperatura di 80° C circa o bollita. Non deve esser lasciata a temperatura ambiente per più di un’ora e mezzo: il luogo ideale di conservazione è infatti il frigorifero. Dopo una conservazione che supera i tre giorni, è consigliabile utilizzare il latte per la realizzazione di creme, budini, yogurt.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcinaia, inaugurata la Casetta del Latte: dalla mucca alla tazza

PisaToday è in caricamento