Cronaca

Caso Ragusa, Gozi: "Pronto a testimoniare di nuovo"

Nuovi particolari nella puntata di mercoledì sera di 'Chi l'ha visto?'. Secondo una spettatrice non era infatti la Ragusa la donna vista da 2 carabinieri sul treno Roma-Anagni nel 2012. Il superteste disposto a raccontare ancora la sua verità

Dopo il proscioglimento di Antonio Logli dall'accusa di omicidio e occultamento di cadavere la vicenda di Roberta Ragusa, la mamma di Gello scomparsa nel nulla nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, torna ancora una volta al centro della cronaca. E' tornato a parlare Loris Gozi, il teste chiave dell'accusa, attraverso una lettera aperta affidata all'Ansa dal legale che lo assiste, Antonio Cozza. Il giostraio, vicino di casa della coppia, spiega di essere disposto a parlare ancora una volta con gli inquirenti per fare luce sul caso.

Gozi nella lettera spiega di avere detto ai carabinieri la verità "sui fatti di cui sono stato testimone la notte della scomparsa di Roberta Ragusa". Il gup di Pisa, Giuseppe Laghezza, nelle motivazioni del non luogo a procedere nei confronti di Logli, aveva però giudicato insufficiente a sostenere l'accusa proprio quella testimonianza. Per il gup Gozi aveva infatti fornito 2 versioni contrastanti a distanza di nove mesi dal fatto.

"Nei miei racconti - scrive Gozi - all'inizio non ho detto tutto perché la mia famiglia, che è di etnia sinti e non vede di buon occhio la collaborazione con le forze dell'ordine, desiderava che rimanessi fuori da questa vicenda. Come ho spiegato, però, la mia coscienza ad un certo punto mi ha indotto a riferire ai carabinieri, al pm e poi al giudice quanto avevo visto e sentito quella notte, senza nascondere o tacere nulla. Non spetta a me commentare la decisione del giudice che ha prosciolto Antonio Logli, io sono pronto a testimoniare di nuovo e raccontare ciò che ho visto".

Del caso Ragusa se ne discuterà nella nuova puntata di 'Chi l’ha visto?' in onda stasera alle 21:05 su Rai 3. Il gup che ha prosciolto Logli per l'assenza del corpo della donna ha infatti ipotizzato che la Ragusa potesse trovarsi da qualche parte in giro per il mondo ed ha citato, a riguardo, proprio la testimonianza di due carabinieri i quali avrebbero visto la donna sul treno che copriva la tratta Roma – Anagni alle 13:40 del 24 marzo 2012.

Sembra però che una spettatrice, sentito tutto ciò, si sia messa in contatto con la redazione del programma condotto da Federica Sciarelli per annunciare che la donna presente sul treno continua ancora a prenderlo ogni giorno. La donna in questione sarebbe una commessa di un grande magazzino che nulla ha a che fare con Roberta Ragusa. A trarre in inganno i due agenti sarebbe stata la foto della Ragusa diffusa da Logli per le ricerche della moglie: una foto troppo vecchia e che lo stesso programma ha più volte sottolineato non corrispondere più completamente alla fisionomia di Roberta Ragusa


 

Potrebbe interessarti:https://www.today.it/cronaca/roberta-ragusa-super-testimone-loris-gozi.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Ragusa, Gozi: "Pronto a testimoniare di nuovo"

PisaToday è in caricamento