Caso Ragusa: il 10 luglio l'udienza in Cassazione per Logli

Fissata la data per la ripartenza del processo presso la Suprema Corte, ultimo atto della vicenda giudiziaria

E' stata fissata per il 20 luglio dalla Corte di Cassazione la data per l'udienza di Antonio Logli, a seguito dell'appello promosso dalla difesa contro la condanna a 20 anni per l'uccisione e la distruzione del cadavere della moglie Roberta Ragusa, scomparsa nel gennaio 2012. Il giudice di appello, lo scorso maggio, aveva confermato la pena inflitta in primo grado al marito della donna, assistito dagli avvocati Roberto Cavani e Saverio Sergiampietri. 

Secondo la motivazione sostenuta dai magistrati dietro l'omicidio ci sarebbero ragioni economiche. Ragioni in toto ribattute dalla difesa, secondo cui ci sarebbero numerosi passaggi illogici nella ricostruzione dei fatti che sostiene la condanna, fra orari incerti e racconti discordanti dei testimoni. In televisione è comparso lo stesso Logli: "No non ho mai fatto male a nessuno. Tanto meno a Roberta. Ammazzatemi perché l’ho tradita, ma non gli ho mai fatto del male".

Il 10 luglio inizierà l'ultimo atto della lunga e sentita vicenda processuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1.200 nuovi positivi, 236 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento