Cronaca

Caso Scieri: la procura militare riapre l'indagine

Alessandro Panella sarebbe stato convocato dalla Procura di Roma per il nuovo procedimento ed un test del dna

Anche la procura militare di Roma ha riaperto l'indagine sulla morte di Emanuele Scieri, il parà morto alla caserma Gamerra nel 1999. La notizia è riportata sul quotidiano 'La Nazione'. Alessandro Panella, indagato insieme a due commilitoni per omicidio volontario in concorso, sarebbe stato convocato ieri, 12 novembre, per ricevere la notifica del procedimento e per fornire un tampone salivare per il campionamento di dna. L'ex militare avrebbe negato il consenso utile al test. 

La lunga indagine ha preso nuovo impulso dopo la riapertura disposta dalla Procura di Pisa nel 2017, alla quale fece seguito nel 2018 proprio la misura cautelare dell'arresto di Panella, misura poi ridotta a fine anno. A maggio scorso è avvenuta la riesumazione della salma del parà 26enne siracusano per ulteriori accertamenti. Prima dell'ultimo aggiornamento odierno, a luglio si è diffusa la notizia della presenza di un quarto indagato, l'ex comandante della Folgore, per favoreggiamento e false informazioni al pm. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Scieri: la procura militare riapre l'indagine

PisaToday è in caricamento