rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Volterra

Un giorno di sciopero per i 500 dipendenti della Cassa di Risparmio di Volterra

I sindacati hanno indetto la protesta per venerdì 8 luglio contro la disdetta unilaterale di accordi integrativi

Le rappresentanze sindacali aziendali della Cassa di Risparmio di Volterra proclamano lo sciopero di tutto il personale (oltre 500 addetti) per l’intera giornata lavorativa di venerdì 8 luglio, in protesta per la disdetta unilaterale di accordi integrativi. Spiegano Fabi, First Cisl, Fisac Cgil e Uilca, che da mesi alimentano una mobilitazione: "Il mandato che abbiamo ricevuto dalle tre assemblee di lavoratori e lavoratrici è stato chiaro e inoppugnabile, oltre che votato da tutti e tutte: riconquistare i diritti, in considerazione degli 'attacchi' subiti da una controparte che disconosce gli impegni assunti nel tempo, mai soddisfatta delle grandi disponibilità offerte dal sindacato, né sazia dei diritti cancellati. Serve una risposta 'forte', ed è per questo che, oltre alla proclamazione dello sciopero, abbiamo dato incarico ai nostri legali di procedere a depositare, presso il Tribunale, un ricorso contro l’azienda ex art.28 per comportamento antisindacale". In occasione dello sciopero, è previsto un presidio di lavoratori, lavoratrici e sindacati a Volterra in piazza San Giovanni davanti alla sede della banca alle ore 10.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un giorno di sciopero per i 500 dipendenti della Cassa di Risparmio di Volterra

PisaToday è in caricamento