Rifiuti: a Cascina nuovi cassonetti per l'indifferenziata e un distributore di sacchetti

I progetti sono stati pensati dall'amministrazione comunale per dare un servizio aggiuntivo all'utenza

Novità sul fronte rifiuti per i cittadini di Cascina. Geofor sta distribuendo ai residenti, direttamente presso il loro domicilio, i sacchi per la raccolta dell’immondizia. Da oggi è però possibile, per chi nel frattempo non avesse ancora ricevuto i sacchi, ritirare il proprio kit anche presso il Centro di Raccolta di Cascina, in via Campania, in maniera automatica attraverso la lettura della tessera del codice fiscale. I cittadini potranno scegliere di ritirare o il kit completo o solo la fornitura di alcune tipologie di sacchi fra quelle per cui è prevista la consegna all’utente, come ad esempio i sacchi gialli. A spiegare la novità è l'amministrazione comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con queste macchine - dichiara l’assessore Luciano Del Seppia - offriamo un servizio aggiuntivo all’utenza. Questo nuovo servizio si coniuga con l’installazione di due cassoni per la raccolta del rifiuto indifferenziato, che permetterà ai cittadini di smaltire in qualsiasi giorno della settimana e nelle quantità volute, senza dover aspettare il giorno del ritiro. Il conferimento avviene attraverso uno sportello calibrato, della volumetria di 30 litri, in un area in prossimità del Centro di Raccolta, ma esterna ad esso, alla quale si accede solo attraverso uno specifico ingresso. Un servizio aggiuntivo introdotto per fare fronte a situazioni eccezionali, altrimenti difficilmente superabili a causa del volume ridotto del singolo mastello taggato che di fatto limita la quantità settimanalmente conferibile dell’indifferenziato. Queste due innovazioni - conclude Del Seppia - non modificano nè sostituiscono le attuali  procedure di raccolta differenziata porta a porta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento