Festa della Repubblica: anche a Pisa una giornata densa di significato

Dal conferimento delle onorificenze conferite dal Presidente della Repubblica al grande tricolore srotolato lungo la facciata di Palazzo del Governo fino al concerto dell'Orchestra Giovanile della Toscana

Giornata ricca di significato e appuntamenti quella del 2 Giugno per il nostro Paese. A Pisa le celebrazioni del 74° Anniversario della proclamazione della Repubblica hanno avuto inizio con lo srotolamento, nelle prime ore della mattinata, di un grande drappo tricolore lungo tutta la facciata della Prefettura, da parte dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale. A seguire su Ponte di mezzo, alla presenza delle autorità cittadine, si è svolta la tradizionale cerimonia dell’alzabandiera. Il prefetto Castaldo ha dato lettura del messaggio inviato dal Capo dello Stato.

Le celebrazioni si sono, poi, spostate presso i giardini del Palazzo del Governo, dove sono stati consegnati i diplomi dell’Ordine 'Al merito della Repubblica Italiana', le onorificenze conferite dal Presidente della Repubblica a 14 cittadini della provincia, distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale. Nel corso della cerimonia, il prefetto Castaldo ha inoltre rivolto il proprio saluto al comandante della 46ª Brigata aerea, Generale Girolamo Iadicicco, e al comandante dei Vigili del Fuoco di Pisa, ing. Ugo D’Anna, entrambi in procinto di lasciare la sede pisana per ricoprire nuovi incarichi.
Infine, il prefetto Castaldo ha incontrato due ragazzi delle scuole secondarie di II grado in rappresentanza degli studenti della provincia di Pisa che anche quest’anno hanno concorso al Progetto di Cultura Costituzionale 'Le stagioni della Costituzione tra difesa delle istituzioni repubblicane e tutela dei diritti'. Ad accompagnarli, uno dei docenti impegnati, il responsabile del Laboratorio di Cultura costituzionale dell’Università di Pisa Saulle Panizza, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Giacomo Tizzanini e il presidente dell’ANPI Bruno Possenti. Un riconoscimento è stato simbolicamente consegnato dal prefetto agli studenti presenti.

“Anche in questo periodo eccezionale, ho avuto modo di toccare con mano l’enorme patrimonio di intelligenza, di energie positive, di voglia di fare per la collettività che anima questa splendida terra - ha sottolineato il prefetto Castaldo - indirizzare tutte queste energie verso un impegno corale, che veda insieme istituzioni, forze politiche e sociali, cittadini, imprese e realtà del terzo settore concorrere allo sforzo per la ripresa del territorio, è un obiettivo che si può, si deve perseguire. Sono convinto che attraverso il continuo confronto tra i diversi livelli di governo, così come tra istituzioni e cittadini, si possono affrontare le molteplici sfide che ci attendono”.

Nel pomeriggio si è tenuto in Sala delle Baleari a Palazzo Gambacorti il concerto dell'orchestra Giovanile della Toscana. In apertura dell'evento è intervenuto il sindaco Michele Conti per ricordare l'importanza della Festa della Repubblica. "E’ stata una giornata molto intensa quella di oggi, iniziata questa mattina con le cerimonie organizzate dalla Prefettura di Pisa per la Festa della Repubblica. Vedere sventolare il Tricolore sul Ponte di Mezzo è sempre un’emozione che riempie di orgoglio, soprattutto nel momento solenne della suggestiva cerimonia dell’Alzabandiera con lo schieramento del presidio militare interforze, preceduta dall’esecuzione dell’inno nazionale ad opera della Società Filarmonica Pisana - ha detto Conti - con le autorità civili e militari abbiamo onorato l’anniversario della nascita della Repubblica, una ricorrenza tanto importante per i cittadini e la comunità in tutte le sue articolazioni istituzionali locali e nazionali. Un 2 giugno che assume un ulteriore importante significato in questo anno particolare, iniziato fronteggiando un’emergenza sanitaria mondiale che ha provocato tante vittime e tanto dolore anche nella nostra Italia: dimostriamo che, anche nei momenti difficili, rimaniamo saldi e uniti dai valori di libertà, pace e democrazia sui quali è stata fondata la Repubblica 74 anni fa. Una Repubblica, una Patria fatta di persone, di passione, di umanità e solidarietà, caratteristiche che sono emerse in tutta la loro limpidezza durante questi mesi difficili. Alcuni di questi cittadini, che si sono distinti per l’impegno civile e professionale nella nostra comunità, hanno ricevuto oggi dal prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo le onoreficenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. A tutti loro vanno le mie più sentite congratulazioni; fra questi, lo sottolineo con piacere, anche Riccardo Buscemi, consigliere comunale e instancabile protagonista nel valorizzare la storia di Pisa, nell’organizzare eventi per custodire la memoria della nostra comunità, nel portare una generosa testimonianza in tutte le ricorrenze del nostro calendario civile. All'amico Riccardo i miei complimenti più sinceri".

I nomi dei premiati

"Sabato scorso, dalla Piazza dei Miracoli, abbiamo voluto lanciare al mondo intero un messaggio di fiducia e di ripartenza. Nel giorno in cui i monumenti riaprivano ai turisti, ci siamo ritrovati all’ombra della Cattedrale vestiti di bianco, il bianco delle nostre camicie e del marmo delle nostre meraviglie da contrapporre al buio del periodo che speriamo di esserci lasciati definitivamente alle spalle - ha proseguito il primo cittadino - oggi, per chiudere questa ricorrenza, vogliamo ribadire i nostri sentimenti rilanciando un messaggio di speranza e fatto di voglia di guardare al futuro con gli occhi dell’ottimismo: il modo migliore per farlo arrivare a tutti ci è sembrato affidarlo alle note e alla musica dell’Orchestra Giovanile Toscana. Valorizziamo il talento dei giovani, costruito con impegno e dedizione, affinché sia di esempio e di sprone per tutta la comunità, auspicio di ripartenza, energia per l’Italia che saprà rialzarsi anche questa volta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento