Cronaca

Pisa non dimentica: le celebrazioni per le vittime delle foibe

Il prossimo 10 febbraio si rinnova l'appuntamento con la memoria. Ecco l'elenco delle iniziative per il Giorno del Ricordo

Un filo sottile ma continuo quello che unisce le memorie. Un filo che parte dall’ultimo toccante incontro con le sorelle Bucci e durante il quale le due donne, nate a Fiume, hanno ricordato che dopo il drammatico ritorno dai campi di concentramento hanno anche vissuto la condizione di esuli.

Un filo della memoria che ci porta al 10 febbraio, Giorno del Ricordo istituito nel 2004 “al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.
Un filo, come ha più volte sottolineato il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, che giunge fino a noi attraverso la storia e le storie e che ci ricorda quanto siano attuali i pericoli di un ritorno a parole e fatti che sembrano lontani nel tempo.

Pisa non dimentica prosegue dunque con le iniziative, organizzate da Comune di Pisa, Prefettura di Pisa e Comitato Provinciale di Pisa dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, che si svolgeranno venerdì 10 febbraio e che vedono la città e i suoi studenti coinvolti.

Il programma prevede:

  • ore 9:30 presso il cimitero suburbano di via Pietrasantina la celebrazione della messa e a seguire la deposizione di una corona di alloro al Cippo che ricorda le vittime delle Foibe e degli esuli Giuliano Dalmati
  • ore 10:45 al Villaggio Profughi - Marina di Pisa, Via Milazzo 55 deposizione di una corona di alloro al Cippo 'Martiri delle Foibe'
  • ore 11:00 presso l’Aula Magna 'Marco Betti' Istituto Comprensivo 'N. Pisano' (via Flavio Andò - Marina di Pisa) Commemorazione del Giorno del Ricordo con gli alunni ed i docenti della scuola media

Dall’8 al 16 febbraio 2017 è visitabile nell’Atrio di Palazzo Gambacorti la mostra 'L'Istria attende il 10 febbraio 1947' a cura dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato Provinciale di Pisa. Esposte le prime pagine tratte dal giornale di satira politica 'El spin'.
È possibile effettuare visite guidate su prenotazione contattando la Prof.ssa Rossella Bari
email: rossella.bari @gmail.com Telef. 050 544121, 3476339642 o il Dr. Mario Pavesi email: mpavesi48@yahoo.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa non dimentica: le celebrazioni per le vittime delle foibe

PisaToday è in caricamento