Marina di Pisa: raccolte centinaia di firme per dire no agli stalli blu

Le ha raccolte domenica mattina in Piazza Gorgona Sovranità, la neonata associazione politico culturale di destra sostenitrice del segretario della Lega Nord Matteo Salvini. "Quella del Comune è una decisione intollerabile"

Diverse centinaia di firme contro l'installazione degli stalli blu a Marina di Pisa. Le ha raccolte questa mattina in Piazza Gorgona Sovranità, l'associazione politico-culturale di destra nata appena pochi mesi fa e sostenitrice del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini.

"Siamo rimasti colpiti - afferma il responsabile di Pisa di Sovranità, Matteo Pacini - dal numero di persone che si sono fermate al nostro gazebo per firmare e portare le loro testimonianze. Il comune di Pisa non si fa alcuna cura delle strade disastrate, piene di buche e in molti casi con il manto non completo, arredo urbano e verde inesistente, piazze trasandate e illuminazione insufficiente. Salvo che nelle immediate prossimità del porto privato e dei suoi yacht. Quando c’è però da sfruttare un paese che è abitato e vivace anche d’inverno, in questo caso a esclusivo vantaggio delle casse di Pisamo Spa, lo stesso comune si fa vivo e non teme il ridicolo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da sottolineare - continua il responsabile pisano di Sovranità - che nella zona blu si trova la parte del paese con la maggioranza degli esercizi di pubblica utilità per i cittadini, quali la farmacia, la chiesa, le banche, gli studi medici. Quella del Comune è una decisione intollerabile. Del resto anche questa iniziativa, che sottrae soldi sia ai cittadini residenti e ai turisti, scoraggiando l’afflusso di questi ultimi, è perfettamente in linea con le pratiche delle amministrazioni di sinistra, propense a gonfiare i fatturati delle aziende pubbliche e partecipate a danno delle comunità e delle attività produttive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento