Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Ospedaletto

Centrale a biomasse: contrario il circolo Pd di Ospedaletto e i consiglieri dem del Ctp 3

Ancora un no al progetto dopo il via libera della Giunta Comunale: "Quartiere già duramente messo alla prova, serve un confronto pubblico"

Ancora un secco no al progetto per la realizzazione di una centrale a biomasse a Ospedaletto, progetto che ha recentemente ricevuto il via libera dal comune di Pisa dopo quello della Regione Toscana. Dopo le critiche espresse dal Circolo Arci Ospedaletto e dal candidato a sindaco per Patto Civico, Antonio Veronese, a schierarsi "in modo netto ed inequivocabile" contro al progetto sono il circolo Pd di Ospedaletto-Putignano e il gruppo Pd del Ctp 3.

"Abbiamo sempre espresso questa posizione - afferma il presidente del Ctp 3 e del circolo Pd di Ospedaletto-Putignano, Marco Biondi - in tutte le occasioni in cui ne abbiamo avuto l’opportunità, confrontandoci in modo chiaro e trasparente con i cittadini e senza opportunistiche strumentalizzazioni a soli fini elettorali. Già nella discussione avvenuta con i cittadini avevamo esposto tutte le nostre perplessità riguardo a una struttura dislocata in un quartiere già duramente messo alla prova dalla presenza ultradecennale di un inceneritore e di altri impianti di smaltimento rifiuti nella attigua zona industriale e dove di fatto la sensibilità e l’attenzione della popolazione sul tema è molto elevata".

"L'approvazione del piano di miglioramento agricolo ambientale da parte della Giunta, a seguito di decisione del Tar e alla luce di tutti i pareri positivi  - continua Biondi - non comporta automaticamente la realizzazione dell'impianto: la società che ha presentato il piano dovrà essere titolare dei permessi ambientali regionali. Chiediamo all'amministrazione comunale, soprattutto, di tenere in considerazione la volontà della cittadinanza e di avere la massima attenzione e vigilanza in questa successiva fase".

Biondi chiede anche un confronto pubblico da svolgersi presso il Ctp 3 per fare "chiarezza su quanto accaduto e comprendere le ricadute sul territorio attraverso un ulteriore passaggio tecnico di descrizione dell’impianto, sulle misure possibili da attuare in ottemperanza alla posizione espressa dalla maggioranza dei cittadini, sulle azioni che di concerto con la popolazione si possono fare per la massima vigilanza sulla regolarità dei lavori. E’ inoltre e assolutamente non procrastinabile la presentazione alla cittadinanza dei dati dell’indagine epidemiologica svolta dal comune di Pisa, riguardante anche i nostri quartieri e particolarmente attesa dai cittadini; ne avevamo già richiesto l’organizzazione nell’ultima riunione del Ctp 3, vorremmo quindi che la prossima assemblea fosse anche il primo appuntamento pubblico per la divulgazione di questi importanti dati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale a biomasse: contrario il circolo Pd di Ospedaletto e i consiglieri dem del Ctp 3

PisaToday è in caricamento