Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Centri estivi 0-3 anni a San Rossore: "Risultato raggiunto con la collaborazione di tutti"

I genitori, dopo le ripetute richieste di aiuto e ascolto, ringraziano le istituzioni che hanno sbloccato la situazione

Un obiettivo condiviso e raggiunto grazie all'allerta lanciato dalle famiglie e alla reattività delle istituzioni, che hanno raccolto i ripetuti allarmi di genitori preoccupati per la continuità didattica dei loro figli. I centri estivi nell'asilo nido di San Rossore, per i bambini della fascia 0-3 anni, si faranno. L'ufficialità è arrivata mercoledì 30 giugno direttamente dal Comune di Pisa. E a stretto giro di posta è giunta anche la reazione delle famiglie che avevano portato all'attenzione pubblica la loro problematica.

"Ringraziamo pubblicamente il sindaco Michele Conti e tutti coloro che hanno aiutato le nostri voci a farsi sentire: primo a risponderci il capogruppo PD Matteo Trapani, la presidente Terza commissione Maria Punzo, la vicepresidente Olivia Picchi" si legge nella nota diffusa quest'oggi dai genitori dei bambini della sezione 'Medi' del nido di San Rossore. "Ci siamo sentiti accolti, meno soli e giustificati nella nostra richiesta". E proseguono: " Ringraziamo l’assessore Sandra Munno perché ci ha accolto in presenza per ascoltarci e sentire le nostre esigenze e motivazioni e con pacatezza e chiarezza ci ha espresso quali fossero le problematiche e quali le ipotetiche soluzioni, attivandosi in prima persona per dare esito positivo a una situazione davvero complessa".

"Doveroso il ringraziamento al Consorzio Infanzia Pisa che si è reso disponibile ad accogliere la proposta che l’assessore e la Direzione Servizi Educativi hanno ritenuto essere risolutiva - continua la nota delle famiglie - e un ringraziamento speciale alla responsabile dell’Asilo San Rossore Ramona Sichi che ha compreso e supportato dal principio le nostre richieste. Grazie anche ai giornali che hanno amplificato la nostra voce: allo stesso modo chiediamo a loro di aiutarci a diffondere che la soluzione è stata trovata, il Comune, nella sua rappresentanza tutta, si è messo in ascolto e ha trovato una soluzione in extremis, cosa davvero insperata per noi".

"Abbiamo sottolineato quanto fosse importante il senso civico e la fiducia nelle istituzioni nella nostra precedente lettera - concludono i genitori - a i nostri bambini che adesso avranno un altro mese con le loro educatrici, potremo raccontare che grazie alla fiducia nelle varie rappresentanze del consiglio comunale, all'ascolto reciproco tra cittadini e il Comune tutto, e soprattutto alla buona volontà di ognuno, si è trovata una soluzione ad una situazione complicata Grazie a tutti".

Maria Punzo (Lega), presidente della Terza commissione del Consiglio comunale, ha risposto così ai ringraziamenti ricevuti: "Gentili genitori, vi ringrazio per la lettera inviata che giunge al termine di un lavoro di squadra tra istituzione e cittadini. Io credo che l'episodio sia stato l'occasione per aprire una riflessione sull'importanza dei servizi estivi all'infanzia che saranno di qui a breve oggetto di confronto in commissione alla presidenza dell'assessore Munno. La Commissione inoltre è a vostra disposizione per ogni argomento che, nell'ambito delle proprie competenze, vogliate esporci in futuro. Certa che l'anno prossimo sarà garantito il servizio nei tempi, saluto e ringrazio ciascuno di voi e auguro una estate piena di gioia e serenità ai vostri bambini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estivi 0-3 anni a San Rossore: "Risultato raggiunto con la collaborazione di tutti"

PisaToday è in caricamento