Fase 2, il Centro dei Borghi riprende l'attività: la parola d'ordine è sicurezza

Sono molti i negozi della galleria commerciale di Navacchio che hanno deciso di riaprire nel rispetto delle norme previste per l'emergenza Covid-19

Piena Fase 2 anche al Centro dei Borghi a Cascina, dove dal 18 maggio la quasi totalità degli esercizi commerciali ha ripreso l’attività. Oltre ai negozi, da alcuni giorni hanno riaperto anche i punti di ristoro, con la soluzione dell’asporto e con la disponibilità di alcuni posti per il consumo in loco. L’attività di negozi, bar e ristoranti segue tutte le disposizioni per il contrasto del Covid19, come il rispetto della distanza di un metro fra le persone e la disponibilità di guanti e gel sanificante per le mani all’ingresso. I locali vengono tutti regolarmente sanificati e alcuni negozi si sono dotati di termoscanner per la misurazione della temperatura dei clienti. Gli orari di apertura al momento sono variabili e a discrezione dei negozi.

“Dopo oltre due mesi di chiusura, a partire dal 18 maggio il Centro Commerciale, che era sempre rimasto aperto per assicurare la vendita di beni alimentari e di prima necessità del supermercato di Unicoop Firenze, ha ripreso l’attività ordinaria. Ringraziamo gli esercenti della galleria che si sono attivati con tutte le misure di sicurezza richieste per permettere ai clienti di fare acquisti in tranquillità. Continuiamo a dare loro il massimo supporto possibile, consapevoli della difficoltà del momento e allo stesso tempo dell’importanza di ogni singolo negoziante per rendere sempre più vivaci ed accoglienti i nostri centri commerciali” afferma Marco Pandinelli, direttore Sviluppo e Patrimonio di Unicoop Firenze.
“Noi abbiamo molte piccole e medie imprese associate all'interno delle gallerie commerciali. Durante la fase più difficile della crisi sanitaria, da Unicoop Firenze hanno ricevuto grande attenzione per arrivare a riaprire nelle migliori condizioni possibili. In questi giorni di ripartenza, lavoriamo insieme per offrire ai clienti tutti i servizi di cui hanno dovuto fare a meno durante il lockdown e vogliamo cercare di guardare avanti con ottimismo, perché il commercio, tutto, rimanga uno degli elementi di eccellenza del nostro territorio” aggiunge Massimo Biagioni, direttore di Confesercenti Toscana.

I negozi del Centro dei Borghi già operativi sono:

Ovs, H&M, Euronics, Nat cafè, Motivi, Fiorella Rubino, L'isola verde erboristerie, Sandro Ferrone, Douglas, Wind Retail, Invidia, Calzedonia, Italfoto, Swarovski, Intimissimi, Re Sole, Cotton & Silk, Pittarosso, Geox, Casa, Gamestop, OBI, Farmacia Mariani Giuseppina, Vodafone, Edicola/Tabacchi, Tezenis, Compagnia degli Artisti, Wjcon, Toysuper, Piazza Italia, Scarpe e Scarpe, Mondo Convenienza, Twins bar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento