Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Amore per gli animali, rispetto dell'ambiente e impegno nel sociale: Il Branco presenta le sue attività

Nata come centro cinofilo nel 2019, l'associazione partita da Colignola è sempre più coinvolta in attività di supporto alle fasce fragili della popolazione

Quando, nel 2019, Matteo Malvaldi, Benedetta Risso, Giovanna Scordino e Andrea Maggiore misero su l'associazione Il Branco, mai avrebbero pensato che di lì a poco le loro vite sarebbero state letteralmente sconvolte. C'entra, ovviamente, l'emergenza Coronavirus che ha stravolto la vita di tutti di noi. Ma in misura ancora maggiore lo zampino ce l'hanno messo la passione verso i temi dell'associazionismo e dell'impegno nel sociale e la grande voglia di ampliare il raggio d'azione delle proprie attività. E così, nonostante le restrizioni vissute in tutto il 2020 e per buona parte del 2021, dal centro cinofilo di Colignola i quattro ragazzi hanno portato la loro energia positiva fino al Cep e, adesso, puntano a creare un centro polivalente con il supporto del Comune di San Giuliano Terme.

"Siamo nati come centro di formazione cinofila" spiega Matteo Malvaldi. "Il motore che ci ha fatto unire è la comune passione per l'inclusione sociale, la valorizzazione dell'altro e il rispetto dell'ambiente - prosegue - da questa base abbiamo cercato di costruire una sinergia forte con le altre associazioni operanti nel sociale sul territorio pisano e della periferia. Ecco che, quindi, dall'asilo cinofilo diurno per i proprietari lavoratori, alle quali sono legate moltissime attività improntate alla metodologia cognitivo-relazionale con l'animale, siamo passati all'impegno concreto nel sociale".

L'addestramento sul campo all'interno del centro

Il Branco si è gettato a capofitto nel progetto 'Crisalide', creato per dare sostegno e strumenti utili alla vita quotidiana ai ragazzi affetti da disabilità cognitive e motorie. "La pet therapy è la chiave principale per entrare in sintonia con le persone coinvolte nel progetto - continua Matteo - dagli ottimi risultati ottenuti e dal grande supporto incassato dalle famiglie dei ragazzi che sono entrati a far parte del nostro centro, abbiamo avuto lo stimolo ad ampliare le attività". E quindi Il Branco è andato a bussare alla porta dell'amministrazione sangiulianese, che senza esitazioni li ha fatti entrare garantendo tutto il supporto necessario a creare un nuovo centro polivalente.

"Desideriamo ampliare l'offerta di pet therapy, affiancando ai nostri cani anche altri animali adatti a questo tipo di attività - specifica Malvaldi - e vorremmo creare anche un 'giardino commestibile' nel quale i disabili e i loro accompagnatori potranno immergersi nella natura a 360 gradi, godendo di un'esperienza sensoriale completa: tatto, gusto, olfatto, vista e udito. E' un progetto molto ambizioso, ma proprio la durezza della pandemia ci ha svelato quanto ci sia bisogno di un impegno concreto nel sociale: le fasce più fragili della popolazione rischiano di rimanere ancora più sole".

L'impegno sul campo viene svolto anche in sinergia con altre associazioni, come nel caso del Cep, dove Il Branco ha affiancato l'associazione Turris Calcio a 5, "con cui nella scorsa estate abbiamo organizzato i campi solari per i ragazzi del quartiere. Anche con loro prosegue il contatto quotidiano e stiamo definendo un nuovo progetto da sottoporre anche ad altre associazioni e società sportive del territorio. Riguarda la violenza contro le donne, un altro tema divenuto purtroppo di cronaca quotidiana e aggravato dalla pandemia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amore per gli animali, rispetto dell'ambiente e impegno nel sociale: Il Branco presenta le sue attività

PisaToday è in caricamento