Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Università: il centro di ricerca 'E. Piaggio' compie 50 anni

Previste le celebrazioni con il rettore Augello ed il sindaco Filippeschi martedì 2 febbraio nell'Aula Magna di Ingegneria

Il robot Walkman che regge la Torre

Mezzo secolo per il centro di ricerca 'E. Piaggio'. Fondato alla fine del 1965 venne intitolato a Enrico Piaggio, che aveva sostenuto lo sviluppo degli studi di ingegneria meccanica all'Università di Pisa. Da allora porta avanti una ricerca multidisciplinare nei settori della robotica e della bioingegneria, prima come Centro Interdipartimentale e dal 2012 come Centro di Ricerca di Ateneo.

Le celebrazioni si terranno domani dalle 15 nell'Aula Magna di Ingegneria di Largo Lucio Lazzarino. Presenti il rettore Massimo Augello ed il sindaco Marco Filippeschi.

"La vocazione interdisciplinare è il nostro punto di forza – afferma il direttore del centro Andrea Caiti – il polo vede infatti l'incontro e il lavoro congiunto di scienziati di diverse discipline, sia scientifiche che umanistiche, dall'ingegneria alle scienze matematiche, mediche, psicologiche e filosofiche. Attualmente, vi operano circa 100 ricercatori provenienti da diverse aree dell'Università di Pisa e da diverse università internazionali ed europee (Giappone, Cina, India, Francia, Stati Uniti, Norvegia, Messico, Iran, Spagna)".

Un'eccellenza che ha dato vita a diversi progetti di spin-off di successo, ha aperto laboratori e attività convenzionate con enti del territorio circostante e con il Polo scientifico-tecnologico di Navacchio, con collaborazioni fra aziende pubbliche e private, oltre che con università e centri di ricerca italiani e internazionali.

"Oltre all'importante ricaduta sul territorio, la nostra vocazione è internazionale – prosegue il professor Caiti – grazie alla collaborazione con diversi enti, tra cui il MIT a Boston e l'Agenzia Aereospaziale Tedesca, e alla partecipazione a diversi progetti europei".

Dalla sua fondazione, il centro 'E. Piaggio' ha gestito 73 progetti europei, nazionali e regionali. Nel 2015 ha ricevuto finanziamenti da progetti per circa 4 milioni di euro, partecipando a diversi programmi finanziati dall'Europa per la ricerca e l'innovazione. Sono attualmente attivi presso il centro 14 progetti di ricerca europei, nell'ambito dei settori della soft robotics, interazione fisica uomo-robot, aptica e mani artificiali, metodi di controllo avanzato per i sistemi complessi, robotica sottomarina, sistemi indossabili, neuroingegneria socio-cognitiva, biometria, analisi dei segnali biomedici, sistemi muscolari artificiali, modelli sistemici in vitro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: il centro di ricerca 'E. Piaggio' compie 50 anni

PisaToday è in caricamento