Cronaca Centro Storico / Piazza Vittorio Emanuele II

Giornate Protezione Civile, il sindaco: "Migliorata l'organizzazione e la capacità di risposta"

Cerimonia conclusiva in Piazza Vittorio: premiata la comunità di Albinia per la capacità di reagire al nubifragio del novembre 2012, il dottor Cecchini per la diffusione dei defibrillatori e l’ex direttore generale della Protezione Civile Galanti

La premiazione della comunità di Albinia: ritira il premio l’assessore alla protezione civile di Orbetello Giuliano Baghini

Prima di tutto "l’apprezzamento e la gratitudine a tutti i protagonisti del sistema di protezione civile da parte dei cittadini che hanno imparato a conoscerne ruolo e funzione ma anche il valore delle persone che lo supportano". E’ partita da qui la relazione annuale del sindaco Marco Filippeschi letta in occasione della cerimonia conclusiva dell’edizione 2013 delle 'Giornate della Protezione Civile', la tre giorni di approfondimento, sensibilizzazione e informazione organizzata dall’amministrazione comunale e che si è svolta in Piazza Vittorio Emanuele e a cui sono intervenuti, fra gli altri, anche il prefetto Francesco Tagliente, il presidente della Provincia Andrea Pieroni e il rappresentante del Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio Lorenzo Alessandrini.

Parole di stima e sostegno che hanno anche voluto evidenziare i progressi fatti negli ultimi anni ed emersi anche "in occasione degli eventi atmosferici dell’11 e 12 novembre scorso quando, in pochi minuti, caddero sulla ciittà 120 millimentri di pioggia, un fenomeno, è bene esserne consapevoli, che se dovesse diventare la normalità obbligherebbe non solo Pisa ma tutta la Toscana a ripensare il sistema, perchè le infrastrutture e i presidi di prevenzione regionali e dell’intero Paese, non sono concepite a misura di bomba d’acqua. Nonostante ciò - ha proseguito il primo cittadino - nel 2002, quando vi furono eventi atmosferici di analoghe dimensioni e intensità, il disagio prodotto fu ben più grave ed esteso rispetto allo scorso novembre e ciò significa che il tempo non è passato invano e che in dieci anni ci sono stati grandi investimenti, pensiamo in particolare a quelli nella parte sud della città, ma è stata anche allestita un’organizzazione e una capacità di risposta che nel tempo si è specializzata allargando i propri mezzi e competenze, a cominciare da quelli antineve: abbiamo investito, infatti, circa 70mila euro per completare la dotazione di mezzi e spargisale e, dunque, ora abbiamo un piano specifico e gli strumenti per attuarlo, mantenendo quindi l’impegno preso con la città nel 2010".

La cerimonia conclusiva è stata anche l’occasione per la consegna degli ormai tradizionali premi annuali della protezione civile di Pisa. Quello intitolato alla memoria di Marco Verdigi e assegnato a cittadini che per il loro impegno sociale hanno saputo interpretare in pieno i valori della protezione civile, quest’anno è andato alla comunità di Albinia, il paese maremmano del comune di Orbetello maggiormente colpito dal nubifragio del 12 novembre scorso, rappresentato nell’occasione dall’assessore comunale alla Protezione Civile Giuliano Baghini.  Il premio 'Semeraro', intitolato alla memoria del generale della Guardia di Finanza scomparso nel 2009 e assegnato agli addetti ai lavori, quest’anno è stato consegnato al dottor Maurizio Cecchini per l’impegno dedicato alla diffusione e alla conoscenza dei defibrillatori, mentre il premio 'Kinzica', riconoscimento attribuito a personalità che si sono distinte per capacità d’intervento in contesti internazionali, è andato all’ex direttore generale della Protezione Civile Elvezio Galanti. Riconoscimenti anche ai rappresentanti della Polizia Provinciale che hanno partecipato alle missioni in Abruzzo dopo il terremoto de L’Aquila: gli assistenti scelti Giacomo Aringhieri e Stefano Scrolli e gli assistenti Cristiana Alisi, Maurizio Giubbilini e Fabiano Bulleri.
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate Protezione Civile, il sindaco: "Migliorata l'organizzazione e la capacità di risposta"

PisaToday è in caricamento