menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I certificati dell'anagrafe si fanno anche dal tabaccaio

E' attiva la convenzione tra il Comune di Pisa e la Federazione italiana tabaccai: non sarà più necessario prendere un appuntamento presso l'Ufficio anagrafe. Il costo dell'operazione è di 2 euro

Una novità che promette di rivoluzionare modalità e tempistiche del rilascio dei certificati di anagrafe: nel Comune di Pisa questi documenti potranno essere realizzati e stampati nelle tabaccherie. Questo servizio è frutto dell'accordo siglato da Palazzo Gambacorti, Federazione italiana tabaccai e Novares Spa, l'azienda incaricata da Fit di sviluppare software tecnologici da utilizzare nelle rivendite.

"Si tratta di una novità che sicuramente ridurrà le spese del Comune - commenta la vicesindaco Raffaella Bonsangue - e contemporaneamente fornirà ai cittadini un servizio molto utile, poiché vengono azzerati i tempi di attesa degli appuntamenti presso il nostro Ufficio anagrafe, che potrà godere di una mole di lavoro minore. A causa dell'emergenza sanitaria in atto anche l'organico dei funzionari è ridotto: poter contare su servizi esternalizzati snellisce anche le procedure per tutte le altre pratiche rimarranno in mano all'Ufficio".

Recandosi in uno dei dieci tabacchi che hanno già aderito al nuovo sistema ("Entro l'inizio del 2021 arriveremo a 30 tabacchi aderenti nel territorio comunale" specifica Marco Marchetti di Novares), i cittadini pagheranno 2 euro per l'estrazione e il rilascio di una di queste certificazioni: nascita, cittadinanza, residenza, matrimonio, stato di famiglia, morte, cancellazione anagrafica, esistenza in vita, residenza aire, stato civile, stato di famiglie e stato civile, residenza in convivenza, stato di famiglia aire, stato di famiglia con rapporti di parentela, stato libero, unione civile, contratto di convivenza, certificato multiplo.

Per semplificare ulteriormente la procedura non è previsto alcun sistema di riscossione di denaro per i diritti di segreteria, ai quali l'Amministrazione rinuncia. I certificati assoggettati all'imposta di bollo saranno corredati di un'etichetta segnatasse autoadesiva fornita direttamente dai tabaccai, e sarà effettuata la registrazione online del numero identificato del certificato. "Nel 2019 degli oltre 15mila certificati emessi dall'Ufficio anagrafe, soltanto il 16,4% è stato richiesto online - aggiunge Bonsangue - abbiamo avvisato la necessità di incrementare questa modalità di emissione per rimanere al passo con le nuove tecnologie e l'evoluzione delle abitudini dei cittadini".

Andrea Del Nista, presidente della sezione pisana Fit, sottolinea: "Le tabaccherie si sono evolute negli anni, diventando un vero e proprio centro di servizi per la cittadinanza. Non è un caso che dall'inizio dell'emergenza sanitaria siano stati l'unico esercizio commerciale rimasto costantemente aperto". Il presidente spiega anche che "Pisa è il secondo capoluogo di provincia, dopo Firenze, che in Toscana si è dotato di questo ulteriore servizio: la cittadinanza sicuramente ne trarrà beneficio".

Questi i tabaccai presso i quali si può già usufruire del servizio: via Palestro 8, via Mazzini 64, viale Gramsci 8, via Fiorentina 414, via Garibaldi 87, via Sant'Agostino 69, via Michelangelo 5, via Scornigiana 52, via Maiorca 81/a, via Nino Pisano 93 e via Viale 2.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spuntini proteici, i pancake con uova e yogurt: la ricetta

social

Dolci sfiziosi, la ricetta della torta di mele e Nutella

Arredare

Arredamento open space: come avere una casa di tendenza

Cura della persona

Ammorbidente fai da te, le migliori ricette naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento