Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Corso Giacomo Matteotti

Cascina: arrivano nuovi cestini in plastica riciclata nelle aree verdi

Grazie al finanziamento della Regione, che coprirà la metà delle spese, l'amministrazione comunale ha deciso di creare quindici mini isole ecologiche composte da tre cestini in plastica riciclata per promuovere la raccolta differenziata

Finanziamento regionale ottenuto dal Comune di Cascina per acquisti verdi di prodotti in plastica riciclata. Il finanziamento coprirà il 50% della spesa che il Comune destinerà all’acquisto di 45 cestini per la raccolta differenziata, da porre in 15 aree a verde. Complessivamente la spesa sarà di 21mila euro di cui 10.500 coperti dalla Regione Toscana.

"Il segnale che vogliamo mandare è di promuovere la cultura degli 'acquisti verdi', che riducono l'impatto ambientale dei prodotti - dice Alessio Antonelli, sindaco di Cascina - e il finanziamento ci permetterà di attuare il progetto 'Cestini dove servono', selezionato con il bilancio partecipativo 2013. Il progetto prevedeva di attrezzare varie località con cestini per la raccolta differenziata. Allestiremo quindici mini isole ecologiche in parchi, giardini, e luoghi pubblici. Saranno composte da tre cestini in plastica riciclata (uno per la carta, uno per il multimateriale e uno per i rifiuti indifferenziati)".

L’amministrazione comunale a oggi ha individuato le seguenti aree pubbliche in cui installare le mini isole ecologiche: piazza Gramsci, parco ex Tettora, piazza Tonelli e Piazza Ferrari a Cascina; area sportiva in via di Corte; piazza Concordia a Marciana; parco Collodi a San Benedetto; piazza Cacciamano e area a verde di via Turati a San Frediano a Settimo; piazza della Chiesa a San Casciano; piazza Nenni a Sant'Anna; largo Gori a Navacchio; Largo Soldaini a San Lorenzo alle Corti; parcheggio e area a verde lungo la Tosco Romagnola a Titignano; piazza Deledda a Musigliano.

"Si tratta di un ulteriore perfezionamento della raccolta differenziata porta a porta - aggiunge Antonelli - introdotta a Cascina nel corso del 2013 e che progressivamente sta facendo scomparire dalle strade i vecchi cassonetti. Parchi e giardini pubblici hanno quindi bisogno di nuovi cestini adeguati alla differenziazione. Contiamo di mettere i cestini con l’arrivo della primavera".

"Per lo stesso motivo - conclude Antonelli - stiamo dotando il nostro territorio di speciali box per la raccolta delle deiezioni canine. Ne abbiamo già installati tre: uno in piazza Nenni a Sant’Anna, uno in piazza Deledda a Musigliano e uno in via Galilei a Cascina. La nostra intenzione è piazzarne altri otto pagandoli con i soldi delle prestazioni del canile sanitario. In altre parole, quando ci viene segnalata la presenza di un cane randagio, facciamo intervenire il servizio di canile sanitario. Una volta individuato il proprietario, a quest’ultimo sono rimessi i costi del recupero del cane e della permanenza al canile. Soldi che torneranno sul territorio sotto forma di servizi per i nostri amici a quattro zampe".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: arrivano nuovi cestini in plastica riciclata nelle aree verdi

PisaToday è in caricamento