Cronaca

CGIL/CISL/UIL di Pisa sull'attentato di Brindisi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

E' con profondo sgomento che , CGIL/CISL/UIL di Pisa, apprendono della tragica notizia dell'attentato compiuto in una scuola di Brindisi nel quale è rimasta uccisa una studentessa di 16 anni e altri 8 ragazzi hanno riportato ferite, in alcuni casi molto gravi.

CGIL/CISL/UIL di Pisa esprimono il più profondo sdegno e la più ferma condanna per il crudele e  ripugnante atto con il quale, a vent'anni dalla strage di Capaci, viene sferrato un vile colpo al cuore del Paese e del suo tessuto Democratico che, ancora oggi, paga un altissimo tributo di sangue.

Il fatto che oggetto dell'attentato siano stati dei giovani, esaspera il nostro dolore, dando ulteriore prova della disumanità di che ha voluto macchiare con il sangue una giornata di impegno sociale e civile: a brindisi sarebbe infatti passata la “Carovana Antimafia”, promossa tra gli altri dalle Organizzazioni Sindacali.

CGIL/CISL/UIL di Pisa si stringono con affetto alle famiglie delle giovani vittime di questa insensata e brutale violenza esprimendo, al contempo, sostegno e solidarietà agli studenti e alle studentesse, ai docenti e al personale dell'istituto Falcone e Morvillo, a tutta la comunità di Brindisi e alle Istituzioni che la rappresentano.

CGIL/CISL/UIL di Pisa, mobilitandosi immediatamente con presidi e volantinaggi che inizieranno oggi stesso, confermano con forza un impegno senza sosta contro ogni forma di violenza e di terrorismo di qualsiasi matrice politica, ideologica o legata alla criminalità organizzata.

Pisa 19/05/2012

CGIL/CISL/UIL di PISA

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CGIL/CISL/UIL di Pisa sull'attentato di Brindisi

PisaToday è in caricamento