Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

La cultura cinese a Pisa: tornano il 'Chinese Film Festival' ed il Capodanno

Dal 18 al 21 febbraio di scena sotto la Torre sarà la rassegna di film sulla Cina, corredata da tante altre forme di espressione, con poi sabato 21 la ricorrenza più importante dell'anno per la cultura cinese, il Capodanno, con la sfilata in città

Un momento di incontro con la cultura cinese, con numerose manifestazioni della sua arte ed una festa da vivere insieme. Due iniziative si accavallano ed integrano dal 18 al 21 febbraio: in queste date si terrà alla Leopolda il 'Pisa Chinese Film Festival', che nella sua serata finale il 21 ospiterà l'ultima proiezione a conclusione del Capodanno Cinese, che sfilerà per le vie del centro a partire della 15.30. Centrale nell'organizzazione delle due iniziative l'Istituto Confucio di Pisa. Tutte le mostre e manifestazioni sono gratutite.

Il 'CHINESE FILM FESTIVAL. Giunto alla sua 4° edizione il festival di quest'anno punterà a sviluppare al massimo l'integrazione fra varie arti, sulla linea del successo ottenuto l'anno scorso. Ester Armentano dell'Istituto Confucio infatti spiega che "seguiremo le 3 linee del cinema, dei seminari dedicati agli addetti ai lavori, insieme a mostre di arte contemporanea. Faremo vedere le tante facce della Cina, vista dagli occhi sia dei cinesi che lavorano nel loro Paese, sia di quelli che abitano in Italia, per poi passare anche ad italiani che studiano e vivono ogni giorno la Cina. Una doppia prospettiva, dall'interno e dall'esterno".

Se quindi le proiezioni cominciano nei primi 3 giorni alle ore 20.30, preceduti da un aperitivo alle 19.30 con prodotti a Km0 della Bottega della Leopolda, dalle 15.30 le porte saranno già aperte per permettere ai visitatori di vedere le mostre allestite presso la struttura, fra dipinti, sculture e fotografie. Esporranno giovani artisti cinesi, ma anche docenti dell'Accademia di Belle Arti di numerose città italiane, a dimostrazione della grande varietà di temi e modalità espressive. "Vogliamo favorire incontri e interscambio – afferma il presidente della Leopolda Stefano Alpini – aprendo sempre più il confronto con ogni forma d'arte cinese, ma anche creando relazioni: sarà ospite Airaldo Piva, amministratore di una grande casa di produzione cinematografica cinese. Sono tutte occasioni per creare network".

Il rapporto con le istituzioni locali è particolarmente curato dall'Istituto Confucio. Insieme all'Università di Pisa sono previsti per il 26 e 27 febbraio due seminari sul cinema cinese, ad opera della Prof. Sandra Lischi il primo e del giornalista Danilo Soscia il secondo. "E' importante per noi fare rete – continua Ester Armentano – perché offre una base anche per le realtà cinesi che sono sul territorio, che però non sono conosciute o non vengono valorizzate. Non ci può essere una visione univoca di un Paese più grande dell'Europa, cerchiamo di favorire la reciproca conoscenza, la varietà di opere e film, fatti anche da registi non cinesi. Ciò serve per raccontare più punti di vista, anche critici".

VEDI IL PROGRAMMA DELL'EVENTO

CAPODANNO CINESE. Nato un po' come una scommessa, ha raccolto centinaia di partecipanti nella prima edizione dello scorso anno, così il Comune e l'Istituto Confucio hanno deciso di riproporlo. L'importanza dell'evento è descritta dalla direttrice cinese dell'istituto, Wu Xueyan: "E' la festività più importante e lunga dell'anno, molto sentita dai cinesi, ovunque si trovino. E' un modo per stare vicini alle proprie famiglie lontane per chi vive o studia qua, un evento di amicizia fra cinesi ed italiani utile per conoscerci. Invitiamo tutti a partecipare per iniziare bene insieme l'anno della Capra".

E' prevista la tipica sfilata del dragone, il 21 febbraio, con ritrovo e partenza davanti il Comune alle ore 15.30. Il tragitto prevede Corso Italia, Piazza Vittorio e una sosta in via Vespucci, per poi raggiungere la Stazione Leopolda dove, dopo una pausa merenda, verrà proiettato il film per tutti 'La guerra dei fiori rossi', nell'ambito del 'Pisa Chinese Film Festival'. All'arrivo c'è un ricco programma di intrattenimento con "giochi cinesi, esibizioni di calligrafia e dimostrazioni di kung-fu da parte della Fiwuk – spiega Giada Ali dell'Istituto Confucio – e poi il karaoke, tanto amato dai ragazzi cinesi come da noi la discoteca".

Ad inaugurare l'iniziativa, oltre al Sindaco, ci sarà il console generale cinese a Firenze Wang Fuguo. "Come Amministrazione – afferma l'assessore Sandra Capuzzi – abbiamo voluto coordinare le due iniziative per dare un segnale di unione, è un lavoro che porta risultati. C'è vicinanza fra le culture, se la si vuole cercare. Nel contesto di una città variegata come la nostra, con costanti tensioni sociali, è bene rinsaldare i legami e sviluppare i rapporti, che poi possono ampliarsi anche ad imprenditori. La Cina è l'interlocutore prioritario in questo momento di globalizzazione ed una città di vocazione europea come Pisa deve tenerne conto. Stiamo pensando ad altre iniziative per quest'anno, vedremo se riusciremo a portarle avanti".

VEDI IL PROGRAMMA DELL'EVENTO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cultura cinese a Pisa: tornano il 'Chinese Film Festival' ed il Capodanno

PisaToday è in caricamento