rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Chiuso l'hub vaccinale di Pontedera: il grazie delle istituzioni agli operatori

Serata di celebrazione per chi si è impegnato durante la pandemia ad assicurare il servizio

Sabato scorso ha cessato la sua attività l'hub vaccinale di Piazza del Mercato a Pontedera. In poco meno di 350 giorni, nella struttura, sono stati somministrati 256mila vaccini (89600 prime dosi, 81500 seconde dosi e 84800 terze dosi ). Un lavoro straordinario nei numeri, reso possibile grazie all'impegno delle persone che vi hanno operato. E' per dire grazie agli operatori che ieri sera si è svolto un appuntamento istituzionale, alla presenza del sindaco di Pontedera Matteo Franconi, di altri sindaci e amministratori locali dell'area di riferimento, della direttrice generale della Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani e dell'assessore regionale alla sanità Simone Bezzini. C'erano poi molti rappresentanti del personale, delle forze del volontariato e le unità Usca Valdera, impegnate nelle varie fasi della pandemia direttamente sul territorio.

"La struttura vaccinale - ha sottolineato il sindaco Franconi tracciando un bilancio di quanto fatto in questi mesi - ha raccolto una straordinaria soddisfazione di tutti i cittadini che ne hanno usufruito nonché del personale socio/sanitario che vi ha prestato servizio. Essendo stata pensata e progettata sulle indicazioni dei fabbisogni del personale sanitario che avrebbe dovuto operarci, la logistica ha consentito una ottimizzazione dei percorsi e delle risorse umane impiegate facendoci risparmiare sui costi di gestione, mentre il modello organizzativo ha consentito di somministrare in media per medico impiegato 100/120 vaccini al giorno". Numeri importanti, che fanno il paio col lavoro delle squadre Usca Valdera. In questo caso si parla di circa 300 persone visitate ogni settimana, delle quali quatto quinti a domicilio e il resto nelle Rsa del territorio e di quasi 200 tamponi effettuati, sempre a domicilio, in media, ogni settimana.

"La presenza dell'hub - ha detto ancora Franconi - ci ha anche consentito di alleggerire le altre strutture (ospedale, distretti e Dipartimento di Prevenzione) portando anche una serie di benefici indiretti. L'hub vaccinale di Pontedera ha così potuto dispiegare i propri effetti positivi per un intero territorio in un rapporto costi/benefici tra i migliori di tutte le strutture regionali". Alla serata di ieri hanno preso parte il personale medico, infermieristico, amministrativo e gli operatori che, a vario livello, hanno lavorato alla struttura di Piazza del Mercato. Ma anche gli operatori della vigilanza e le associazioni di volontariato, che hanno lavorato in sinergia col personale sanitario e alcune attività economiche che avevano supportato la realizzazione del centro attraverso un contributo. L'attività dell'hub vaccinale è stata adesso trasferita alla sede del dipartimento di prevenzione Asl, in via Mattei, sempre a Pontedera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso l'hub vaccinale di Pontedera: il grazie delle istituzioni agli operatori

PisaToday è in caricamento