rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca San Giusto / Via Sant'Agostino

Centro storico: dopo 45 anni di attività 'Stefania coiffeuse' abbassa la saracinesca

La parrucchiera Stefania Romagnoli chiude il suo storico salone in via Sant'Agostino per godersi la pensione

Dopo ben 45 anni di servizio nel mondo 'coiffeuse', Stefania Romagnoli ha deciso, dopo lunga riflessione e non senza nostalgia, di andare in pensione. I ricordi sono tantissimi, gli aneddoti pure in 45 anni, spesi in un quartiere che nel tempo è cambiato tantissimo, dove si sono trasformate le vite dei residenti, dove molte delle clienti sono entrate per una prima acconciatura da ragazzine fino a diventare donne, spose, madri, condividendo insieme momenti belli, diviso gioie e dolori, a volte consolate a vicenda costruendo un rapporto intenso oltre che professionale anche umano tra esercente e cliente, seguendo in parallelo le varie mode dell’acconciatura femminile.

Commenta così la decisione Stefania Romagnoli: "Lascio questa attività con grande rammarico e il ricordo dei giorni passati insieme a voi mi accompagnerà ogni giorno. E' stato molto difficile prendere la decisione di lasciare il mio lavoro e le mie clienti e spero solo che la mia grande famiglia non mi dimentichi mai. Un ringraziamento enorme va a tutte voi che mi avete seguita tutti questi anni. A tante di voi ho visto nascere i figli, diventati a loro volta miei clienti. Vi porterò sempre nei miei pensieri e nel mio cuore. Vi voglio un gran bene e ve ne vorrò sempre perché: siete la mia cara e grande famiglia. Un enorme grazie anche a mia figlia Elisa che mi è stata di grande supporto e mi ha aiutato nel mio lavoro e a Bruna che ha collaborato con noi in passato e ci è stata sempre vicina con il suo affetto e la sua disponibilità. Siamo state un gruppo molto affiatato nel dare alle nostre clienti la cordialità che meritavano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico: dopo 45 anni di attività 'Stefania coiffeuse' abbassa la saracinesca

PisaToday è in caricamento