Cronaca Tombolo / Via Aurelia

Aurelia chiusa, la proposta: "Sospendere il pedaggio autostradale"

E' quanto avanzano i due consiglieri regionali del Partito Democratico Mazzeo e Gazzetti che sottolineano inoltre la necessità di ridurre i tempi dei lavori. La mozione è stata condivisa anche dal sindaco

Aprire il più celermente possibile un tavolo di confronto con ANAS, SALT (Società Autostrada Ligure Toscana S.p.A) ed il Ministero competente, al fine di valutare la sospensione del pedaggio autostradale fra Pisa e Livorno nel tratto di viabilità alternativa individuato per far fronte alla chiusura dell’Aurelia e accelerare il più possibile i lavori affinché la viabilità ordinaria venga ripristinata anche prima rispetto alla data annunciata da Anas (23 dicembre). E’ quanto chiedono alla Giunta Regionale toscana i consiglieri del Pd Francesco Gazzetti e Antonio Mazzeo che hanno depositato una mozione con l’obiettivo di ridurre al massimo i disagi connessi alla chiusura dell’Aurelia per i lavori di consolidamento del ponte 'Tombolo'.

“Il tratto di strada interessato dai lavori - spiegano i consiglieri Gazzetti e Mazzeo - è un collegamento essenziale fra Livorno e Pisa, attraversato tutti i giorni da migliaia di pendolari che lo utilizzano per andare all’università o al lavoro. Già in assenza di lavori i rallentamenti sono all’ordine del giorno, ma dal 3 ottobre, giorno della chiusura del tratto in località Tombolo,  la situazione si è aggravata con la formazione di grandi ingorghi in corrispondenza dei percorsi di viabilità alternativa, determinando tempi di percorrenza di quasi un’ora per la tratta Pisa-Livorno”.

I consiglieri ricordano anche l’ulteriore allungamento della data di termine dei lavori, che dal 16 dicembre è stata spostata al 23 secondo quanto stabilito nell’ultima riunione tecnica che si è svolta presso la Prefettura di Pisa. “Visto che l’Aurelia - aggiungono Gazzetti e Mazzeo - è la principale arteria di scorrimento veloce, è fondamentale provvedere quanto prima  a minimizzare i tempi di chiusura della statale, anche attraverso la concertazione fra Anas ed enti locali interessati. Detto questo - concludono Mazzeo e Gazzetti - ci impegneremo anche ad individuare ogni possibile soluzione alternativa che consenta una più agevole viabilità, compatibilmente con il completamento dei lavori”.

Anche il sindaco Marco Filippeschi sostiene la mozione dei due consiglieri del Partito Democratico. "La mozione è ben motivata e molto utile - afferma il primo cittadino - la soluzione è possibile. Le istituzioni, a tutti i livelli, dai Comuni al Parlamento, possono unirsi nella richiesta a Salt e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, confidare in un rapido accoglimento della proposta e nella durata più breve dei lavori. Se l'Anas avesse gestito diversamente il suo percorso avremmo avuto il tempo per alleggerire i disagi ai cittadini perseguendo in anticipo soluzioni adeguate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aurelia chiusa, la proposta: "Sospendere il pedaggio autostradale"

PisaToday è in caricamento