Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Chiusura Bassilichi: ipotesi confermata dall'azienda, mozione in consiglio regionale

In un incontro a Firenze fra l'azienda ed i sindacati è stata ribadita l'intenzione di procedere alla chiusura entro fine anno. Mozione in consiglio regionale di Pieroni e Nardini: "Possibile perdita di occupazione"

C'è preoccupazione per la sorte dei lavoratori della sede di Montacchiello della Bassilichi, sito produttivo che nel recente piano industriale dell'azienda deve essere chiuso con spostamento dei dipendenti a Firenze. Nel capoluogo toscano c'è stato l'incontro fra il management ed i sindacati, dove è stata confermata l'indicazione prevista entro la fine dell'anno.

Una misura che potrebbe rappresentare un ostacolo troppo grande per mantenere il proprio posto di lavoro per le fasce più deboli. Per questo è stata presentata una mozione in consiglio regionale dai consiglieri Pd Andrea Pieroni e Alessandra Nardini per riaprire un tavolo di trattative con i vertici della Bassilichi. "Siamo di fronte - spiega Pieroni - a un piano industriale che ci preoccupa per la sua genericità e crediamo che la giunta regionale debba intervenire al più presto per cercare ogni possibile soluzione al rischio della chiusura e dei trasferimenti del personale che, di fatto, significherebbero per molti lavoratori, principalmente le donne, la perdita dell’occupazione".

"A distanza di quattro anni dall’insediamento di Bassilichi a Montacchiello - ricostruisce il consigliere - i dati dell'alta tecnologia pisana continuano ad essere significativi ed in crescita. Non si capisce, quindi, perché la società voglia trasferire a Firenze il personale di Pisa, costituito in larga parte da donne e part-time. Tutto ciò contraddice sia gli accordi sindacali siglati l'anno scorso per il mantenimento dei livelli occupazionali, sia la convenzione in essere con l'università pisana".

Il documento andrà in discussione in consiglio regionale martedì prossimo e punta a impegnare la giunta toscana in un lavoro di concerto con i vertici aziendali e le organizzazioni sindacali per confrontarsi sul piano industriale e provare a scongiurare la chiusura della sede di Montacchiello.

Sul tema è interventuo anche il sindaco di Pisa Filippeschi: "Condivido l'iniziativa dei consiglieri regionali pisani e le preoccupazioni del sindacato. Abbiamo cercato d'insediare anche un tavolo locale di confronto. Ma l'azienda ha risposto che si era già espressa sulle stesse istanze sui tavoli di più alto livello. A questo punto è urgente riprendere l'iniziativa al livello regionale per favorire una soluzione positiva. Ci sono accordi già sottoscritti e soprattutto c'è da garantire la possibilità effettiva di lavorare, essendo la Bassilichi già insediata un contesto positivo come quello pisano, con costi organizzativi riducibili".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura Bassilichi: ipotesi confermata dall'azienda, mozione in consiglio regionale

PisaToday è in caricamento