rotate-mobile
Cronaca

Approvato il bilancio d'esercizio: Pisamo chiude il 2022 con un utile di oltre 830mila euro

La società in house providing ha quasi raddoppiato la cifra certificata nel bilancio del 2021

Lo scorso 5 maggio l’assemblea dei soci della Pisamo Azienda per la Mobilità ha approvato il bilancio di esercizio dell’anno 2022, registrando un utile netto di 834.945 euro, quasi il doppio rispetto ai 490.633 del bilancio 2021. Pisamo è la società cosiddetta in house providing costituita dal socio di maggioranza, Comune di Pisa e dagli altri soci minori Comune di Vecchiano e Calci, incaricata di svolgere per loro conto ed in modo esternalizzato, funzioni amministrative e operative in materia di mobilità urbana, viabilità, circolazione stradale, traffico e sosta.

La società è riuscita a conseguire il risultato nonostante la performance risulti condizionata dal conflitto russo-ucraino e dalla trascorsa emergenza sanitaria legata al Coronavirus, eventi che hanno pesantemente ridotto l’entità dei flussi turistici verso la città. Secondo quanto riportato nel bilancio, si può affermare che sia in atto un processo di progressivo incremento del numero di turisti che raggiungono la città di Pisa con mezzi propri, mentre il flusso di bus turistici segna decisamente il passo.

Un contributo fondamentale è stato fornito dai ricavi rivenienti dalla gestione della sosta pubblica che si sono dimostrati in netta ripresa rispetto al 2021 con un più 3,8 milioni. Nello specifico, i ricavi rivenienti dalla gestione del parcheggio di via Pietrasantina, che rappresenta la porta d'accesso prediletta di quanti raggiungono la città in autobus per visitare Piazza del Duomo, si sono attestati sui 2,6 milioni, ovvero più che decuplicati rispetto ai livelli del 2021. Si evidenziano importanti incrementi anche per i parcheggi in struttura di via Cammeo e via Piave i cui ricavi complessivi, anche grazie agli interventi di ampliamento e modernizzazione realizzati da Pisamo, hanno superato il milione di euro e risultano in continua crescita.

Nel corso del 2022, Pisamo ha inoltre eseguito, su commissione del Comune di Pisa, lavori pubblici straordinari per un valore di oltre 5 milioni di euro a fronte dei 2,6 milioni del 2021. Per il 2023 è stato previsto a budget un ulteriore incremento dei lavori per conto del Comune di Pisa per un valore di oltre 7 milioni di euro. Anche i ricavi rivenienti dal ripristino delle manomissioni stradali dovuti a lavori d’intervento delle società di telefonia, acqua, gas ecc., fanno segnare un incremento di circa 100 mila euro. Il 5% dell’utile di esercizio conseguito, pari a 41.747 euro, sarà destinato alla riserva legale e il residuo di 793.198 euro sarà impiegato a copertura delle perdite degli esercizi precedenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il bilancio d'esercizio: Pisamo chiude il 2022 con un utile di oltre 830mila euro

PisaToday è in caricamento