Coronavirus: chiusi i cimiteri e le aree fitness per evitare assembramenti

La decisione del sindaco di Pisa per limitare la presenza di persone che si muovono in strada senza reale necessità

Proseguono le ordinanze del sindaco di Pisa per far rispettare sul territorio comunale le disposizioni del Governo mirate al contenimento della diffusione del COVID-19. Michele Conti ha disposto stamattina la chiusura dei cimiteri comunali a partire dalle ore 17.30 di oggi, lunedì. Il provvedimento specifico è stato adottato per evitare che i cimiteri continuino ad essere frequentati, malgrado lo spostamento per recarsi al cimitero sia in contrasto con la ratio delle norme emanate dal DPCM del 9 marzo 2020. I cimiteri da oggi pomeriggio saranno chiusi al pubblico ma comunque operativi in caso di sepolture, permettendo solo in tali casi l’accesso ai cimiteri da parte dei prossimi congiunti del defunto.

Oltre alla chiusura dei cimiteri il sindaco ha emanato un’ulteriore ordinanza che vieta espressamente l’accesso alle aree attrezzate, fitness e sport presenti sul territorio comunale, che verranno interdette al pubblico con catene e lucchetti, dove sono presenti recinzioni e cancelli, o rese inaccessibili con la fasciatura in nastro e l’apposizione di cartelli che ricordano il divieto. I due provvedimenti si aggiungono alle ordinanze dei giorni scorsi che hanno previsto la chiusura dei parchi pubblici cittadini e la limitazione della circolazione di veicoli e persone in accesso a Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone. Tutte misure a salvaguardia della salute pubblica, per scongiurare potenziali situazioni di aggregazione e limitare al massimo gli spostamenti delle persone all’interno del territorio.

"Anche questi due nuovi provvedimenti - dichiara il sindaco Michele Conti - si sono resi necessari per evitare che i cittadini si spostino all’interno del territorio senza cause di reale necessità e creino assembramenti pericolosi. La Polizia Municipale ci ha segnalato un persistente e notevole afflusso di persone, soprattutto nell’area fitness delle Piagge, in mancato rispetto alle norme che impongono la permanenza domiciliare se non per motivi di necessità. Tutte le ordinanze contingibili e urgenti adottate in questi giorni, sono dettate dall’esigenza di disincentivare le situazioni di possibile aggregazione tra le persone. Se ce ne sarà bisogno ne adotteremo ancora, per far capire ancora più esplicitamente che bisogna rimanere a casa e uscire solo per esigenze di lavoro, salute e stretta necessità, relativa all’approvvigionamento di beni di prima necessità. Per nessun’altra ragione si può uscire fuori e la Polizia Municipale insieme alle altre forze dell’ordine sta presidiando le strade della città per verificare che le disposizioni siano rispettate da tutti".

"Ricordo ancora una volta - conclude Conti - che ciascuno deve tenere comportamenti improntati al massimo della cautela e della responsabilità. Da quanto sto osservando, sono convinto che i pisani stanno rispondendo positivamente al richiamo delle istituzioni per il rispetto del senso civico e del senso di responsabilità. Sarà proprio questo a permetterci di salvaguardare tutti insieme la nostra comunità".

Questo l’elenco di parchi attrezzati, aree gioco, aree fitness, aree skateboard, campi di basket e pattinaggio che saranno interdetti al pubblico da domani, martedì 17 marzo:

Parchi attrezzati di: via Salvini; via Lori; viale del Tirreno; via dell’Ordine di Santo Stefano (area recintata); via Don Baldan; Via Sanzio; Via Giotto; Via Donizzetti (area recintata); Via Rook; Via Isola di Giannutri (area recintata); Via Livornese – Parco Santa Lucia (area recintata)Via Aldo Moro; Via Malatesta; Via Fonda (area recintata)Via Sirtori; Via Ximenes (area recintata); via Palazzi; Via Bandi (area recintata); Via delle Rene (area recintata); Via Fiorentina – ex fiammiferaia; Giardino Scotto (area recintata); Largo Cesare Balbo (area recintata); Via Monterosa; Via Fratelli Antoni (area recintata); Piazza San Paolo a Ripa d’Arno; Viale delle Piagge; Via Pratale / via Montello (area recintata); Via Goldoni (area recintata); Via Don Bosco; Largo Concetto Marchesi (area recintata); Via di Padule (area recintata); Via dei Funaioli (area recintata); Parco di Mau – via San Michele agli Scalzi; Via Cuoco (area recintata); Via di Napoli (area recintata); Via Abba (area recintata); Via Galluppi; Via del Marmigliaio (area recintata); Piazza di Terzanaia (area recintata); Via di Gagno (area recintata); Via Giovanni Falcone; Via delle Piagge – altezza bar Lilly;

Aree gioco in convenzione: Via Caduti del Lavoro; Via Pardi (San Giusto); Via Redi; Via di Piaggetta;

Aree fitness per sport all’aperto: Viale del Tirreno – Marina di Pisa (area posta tra “Bagno Roma” e “Bagno Alma”); Via Lamberto Orlandi – Marina di Pisa (area posta tra via di Gualduccio e via L. Gusmari); Via Bernini/via Baldan – CEP; Via Malatesta – Riglione; Viale delle Piagge (dopo il civico n. 14); Viale delle Piagge (in corrispondenza della rotatoria del bar “Lilly In”);

Aree skateboard: Via 2 Settembre; Via De Ruggiero;

Campi da basket e da pattinaggio: Parco di via di Piaggetta; Parco di via Ugo Rindi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento