Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Vendevano alcolici dopo la mezzanotte: maxi-multa e chiusura per due minimarket

Sono stati i vigili urbani a pizzicare i commercianti intenti a smerciare alcolici senza tenere conto della legge. Oltre ad una sanzione di 7mila euro, è stata decretata la sospensione dell'attività per un mese, visto che i due erano recidivi

(foto d'archivio)

Controlli della Polizia Municipale nell'ambito del commercio. Durante questo mese di dicembre i vigili urbani hanno messo a segno un'attività di vigilanza che ha riguardato gran parte delle attività produttive, dalle strutture ricettive, alle occupazioni di suolo pubblico, esercizi commerciali, pubblici esercizi, spettacoli e intrattenimenti pubblici.

I controlli sono stati svolti sia in divisa che in borghese. Nelle ore notturne l'intervento è stato mirato a reprimere la vendita per asporto di sostanze alcoliche, vietata dalle 24 alle 6. E proprio nel periodo di divieto sono stati pizzicati i gestori di minimarket, prevalentemente bengalesi, che si facevano beffa del rispetto della legge.
Sono stati così elevati vari verbali per l'importo di circa 7.000 euro ciascuno ed a seguito di ciò, data la recidiva per queste violazioni, sono state emesse le ordinanze da parte del dirigente delle attività produttive che hanno disposto la chiusura delle attività per un periodo di 30 giorni.

"E' bene portare a conoscenza, soprattutto dei giovani - sottolineano dal Comando di Polizia Municipale di Pisa - che la legge 120 del 2010 è una tutela nei loro confronti per scongiurare incidenti stradali proprio dovuti all'assunzione di alcolici e spesso sono causa di mortalità, nonchè alla coscienza di chi vende e somministra solo per un più lauto guadagno senza tener conto delle gravi conseguenze che si possono provocare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano alcolici dopo la mezzanotte: maxi-multa e chiusura per due minimarket

PisaToday è in caricamento