Rossi firma l'ordinanza: esercizi commerciali chiusi il 25 Aprile e il 1 Maggio

Come già avvenuto a Pasqua e Pasquetta supermercati e negozi dovranno rimanere chiusi. Nell'ordinanza misure anche per cantieri navali e attività turistiche all'aperto

Dopo Pasqua e Pasquetta, anche per il 25 Aprile e per il 1 Maggio le attività commerciali dovranno rimanere chiuse. Lo stabilisce una nuova ordinanza del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Nel giorno della Festa della Liberazione e in quello dei lavoratori tutti gli esercizi
commerciali dovranno dunque abbassare le saracinesche, con deroghe solo per farmacie e rivendite di giornali e per le consegne a domicilio di generi alimentari.
Questa decisione è stata assunta anche per evitare che in quei due giorni si possa verificare un diffuso afflusso di persone sia presso le strutture
di vendita sia per le strade, rendendo più difficile l'attività di controllo per prevenire, limitare e sanzionare i comportamenti vietati.
La finalità della misura è quindi di garantire il rispetto delle azioni di contenimento dell'emergenza, evitando concentrazioni di persone e
trasferimenti eccessivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ordinanza firmata dal governatore toscano contiene anche disposizioni per le attività di consegna dei mezzi navali e la manutenzione delle attività turistiche all'aperto.
Per quanto riguarda i cantieri navali, il documento stabilisce che le attività di consegna dei mezzi navali già allestiti possano essere effettuate previa comunicazione al prefetto.
Per quanto riguarda invece le strutture ricettive all'aperto (stabilimenti balneari, i campeggi, i villaggi turistici, i parchi di vacanza, le aree di sosta), l'ordinanza dispone che vi sia consentito l'accesso solo al personale impegnato in attività di manutenzione, vigilanza e pulizia “ivi comprese - si legge testualmente - le attività di allestimento e manutenzione delle strutture amovibili, previa comunicazione al prefetto
nonché segnalazione dell'area per impedire l'accesso ad estranei”.
Sino al 3 maggio e comunque fino a quando saranno vigenti le misure adottate dal presidente del Consiglio dei ministri queste strutture, infatti, resteranno chiuse al pubblico.

Stagione balneare: via libera ai lavori sulle spiagge del litorale pisano

Scuole chiuse fino a settembre: ora è quasi certezza

Aree per cani chiuse per evitare assembramenti

Torre di Pisa e Certosa di Calci con il tricolore

Coronavirus, lo studio: donne meno colpite dagli uomini

Tributi locali: prorogata la sospensione

Le Benedettine: camere gratis per gli operatori sanitari

'Rodari al telefono': favole da ascoltare e guardare contro il Coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento