Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Circolo Agorà Pisa: adesione al presidio al fianco dei migranti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Da troppo tempo siamo costretti ad assistere alla mattanza di migliaia di esseri umani sulle coste italiane, della Grecia, dell’Est Europa. Persone costrette a fuggire dalle loro terre a causa di sfruttamento e guerre di aggressione promosse dagli USA, dall’Unione Europea, dalla NATO, che hanno distrutto interi Stati (Iraq, Afghanistan, Libia, Siria, Yemen), e che continuano a produrre disperazione e morte.

L'Unione Europea conferma la sua essenza d'istituzione finanziaria impermeabile a ogni valore di umanità, di solidarietà, di rispetto dei diritti umani, diritti che in questi giorni agita a fini di propaganda. per i burocrati di Bruxelles gli esseri umani sono un valore da giudicare in base alla logica dei costi e dei ricavo.

Le frontiere aperte in questi giorni dalla Germania e dall’Austria, le dichiarazioni delle Merkel sull'accoglienza di 500.000 profughi all'anno hanno modificato completamente ed in poche ore uno scenario finora insostenibile.

L'operazione ha molte motivazioni e non vede mettere in discussione le cause del disastro sociale e umano al quale siamo di fronte, ovvero la guerra. Si usa l'arma mediatica, si dividono gli immigrati tra quelli economici e quelli no, quelli che servono e quelli che non servono.

Facciamo appello a tutte le forze democratiche e antirazziste, ai lavoratori, ai cittadini, al sindacalismo indipendente, alle forze politiche, sociali e culturali antirazziste a scendere in piazza, in una prima risposta unitaria contro questa barbarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circolo Agorà Pisa: adesione al presidio al fianco dei migranti

PisaToday è in caricamento