rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Cisanello / Golena d'Arno

Cisanello, sgombero in Golena d'Arno: accoltellato vice comandante della Municipale

L'episodio è accaduto giovedì mattina durante l'abbattimento di un insediamento abusivo. L'aggressore, un pregiudicato, è saltato addosso all'agente cercando di colpirlo con un coltello e ferendolo alla mano. Arrestato e rimesso in libertà

Pericolosa aggressione ai danni del vice comandante della Polizia Municipale Paolo Migliorini, ferito ad una mano da una coltellata inferta da un occupante dell'insediamento abusivo in corso di smantellamento. Le forze dell'ordine, in questo caso Polizia di Stato e Municipale, stavano procedendo all'abbattimento dei fabbricati abusivi sorti in Golena d'Arno, nascosti dai canneti, quando ad un tratto è iniziato il parapiglia che poteva nuocere anche molto più gravemente alla salute dell'agente.

L'aggressore, un romeno di 48 anni, pregiudicato per lesioni gravi, porto abusivo di arma e rapina, inizialmente aveva chiesto di raccogliere i suoi effetti personali e gli era stato concesso. Quando è sembrato che stesse cercando di ritardare le operazioni, una agente lo ha invitato a sbrigarsi e per risposta è stata spintonata con forza. A quel punto è intervenuto Migliorini per cercare di calmare l'uomo, che invece prima ha cercato di prenderlo a pugni e poi ha raccolto un coltello lì vicino ed ha cominciato a minacciarlo, fino all'aggressione vera e propria.

Il fendente, grazie all'intervento di un operaio, ha colpito l'agente solo alla mano sinistra. Il malvivente ha desistito dal continuare alla vista dell'estrazione della pistola. Le lesioni riportate sono state medicate con prognosi di 7 giorni. L'aggressore è stato arrestato per tentato omicidio, resistenza, violenza e lesioni personali. E' stato poi processato stamani per direttissima dopo una notte in cella per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per lesioni personali, con stralcio dell’accusa di tentato omicidio ad un successivo procedimento penale.

Ha patteggiato due anni di reclusione, ha ottenuto la sospensione condizionale della pena ed è stato rimesso in libertà. Richiesto per lui il provvedimento di espulsione dal territorio dello Stato in quanto pericoloso per la sicurezza pubblica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisanello, sgombero in Golena d'Arno: accoltellato vice comandante della Municipale

PisaToday è in caricamento