Liliana Segre, Consiglio comunale compatto: sì alla cittadinanza onoraria

La cerimonia è in programma il 5 settembre 2020 in occasione dell'anniversario della firma delle leggi razziali

Proprio nel giorno in cui 600 sindaci provenienti da tutta Italia in fascia tricolore sfilavano a Milano per esprimere solidarietà nei confronti della senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e sotto scorta per le ripetute minacce antisemite, il Consiglio Comunale di Pisa, all'unanimità  (21 voti a favore), ha approvato la proposta del sindaco Michele Conti di conferire la cittadinanza onoraria alla stessa senatrice in considerazione "dell'inestimabile contributo" da lei fornito "per tramandare alle future generazioni la memoria dell’Olocausto". Hanno votato a favore i consiglieri comunali della Lega, Fi, Noi Adesso Pis@-Fdi, Gruppo Misto, Pisa nel cuore, Pd, Patto Civico e Diritti in Comune.
La solenne cerimonia della cittadinanza onoraria a Liliana Segre, come proposta dalla stessa amministrazione comunale, avverrà il 5 settembre del prossimo anno, in occasione dell'anniversario della firma delle leggi razziali promulgate, nel 1938, dal re Vittorio Emanuele, proprio a Pisa, nella sua residenza di San Rossore.

Sempre nella seduta di ieri, oltre alla proposta del sindaco sulla cittadinanza onoraria a Liliana Segre, il Consiglio Comunale aveva votato, su questo stesso argomento, anche due ordini del giorno, entrambi respinti, e una mozione che è stata, invece, approvata all'unanimità.

Il primo ordine del giorno, presentato dal consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune), “La città di Pisa e i valori antifascisti” è stato respinto con 18 voti (Lega, FI, Noi Adesso Pis@-Fdi, Pisa nel cuore e Gruppo Misto) e due voti a favore (Diritti in Comune e Patto Civico).

Il secondo ordine del giorno, presentato dal consigliere Giuliano Pizzanelli, capogruppo consiliare del Pd, “Lotta contro il razzismo e la xenofobia” è stato, invece,  respinto con 17 voti (Lega, FI, Noi Adesso Pis@-Fdi, e Gruppo Misto) e 6 voti a favore  (Diritti in Comune, Pd e Patto Civico).

La mozione, infine, primo firmatario il consigliere Marco Biondi (Pd), “Solidarietà a Liliana Segre”,  con un emendamento del consigliere Riccardo Buscemi, capogruppo consiliare di FI, è stata, come detto,  approvata all'unanimità. Hanno votato a favore 19 voti consiglieri comunali (Lega, FI,  Noi Adesso Pis@-Fdi,  Gruppo Misto, Pisa nel cuore,  Pd, Diritti in Comune e Patto Civico).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento