Santa Maria, nuovo senso di marcia in via Derna: "Provvedimento nell'interesse di pochi privilegiati"

Il Comitato dei residenti contro la decisione dell'Amministrazione comunale: "E' mancato il confronto, effetti negativi su circolazione e inquinamento". Chiesto un incontro all'assessore Dringoli

Foto d'archivio

"Un gruppo di abitanti, di entità non precisata, che non abitano nella ZTL e tantomeno nell’area pedonale, non può rappresentare la volontà dell’intero quartiere, sulla base di presunte motivazione ecologiche, smentite dai fatti". Il Comitato dei residenti del quartiere Santa Maria critica la decisione dell'amministrazione comunale di cambiare il senso di marcia in via Derna. Per questo motivo chiede un incontro all'assessore alla Mobilità, Massimo Dringoli. 

Il Comitato di quartiere esprime molte perplessità nel merito e nel metodo con il quale è stato adottato il provvedimento. "Che vantaggi reca questa novità - si chiede il Comitato - alla mobilità del quartiere, in gran parte soggetto a ZTL e ad un’area pedonale? Istituire in via Derna un senso unico con senso di marcia da ovest verso est, ossia da via Nicola Pisano verso via Roma, infatti, comporterà un aggravamento del traffico in uscita, proveniente da via Volta, con l’obbligo di prolungare il percorso passando da via Savi per raggiungere via Nicola Pisano e via Risorgimento, con un aumento dell’inquinamento atmosferico e maggiori tempi di spostamento".

Secondo il Comitato "è evidente che il vantaggio riguarda unicamente i residenti di via Derna che, in questo modo, creando difficoltà ad accedere alla loro strada, la trasformano 'di fatto' in un parcheggio privato pertinenziale alle loro abitazioni, potendo così lasciare tranquillamente l’auto sotto casa. Questa comodità è impossibile per quasi tutti gli altri abitanti del quartiere. In loro sono prevalse unicamente ragioni particolari ed egoistiche, senza una valutazione complessiva degli interessi collettivi ed è mancata qualsiasi intenzione di un dialogo ed un confronto con la comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I residenti di via Derna e l’Amministrazione comunale  - conclude il Comitato - hanno preso una decisione che non è avvenuta attraverso un processo partecipativo di tutta la popolazione interessata, perché anche il Comitato di Santa Maria doveva essere consultato, e chiederà pertanto un incontro con l’assessore alla mobilità per una verifica degli effetti del nuovo senso di marcia di Via Derna. Non si può infatti ascoltare solo la voce, per quanto legittima, di un gruppo limitato di persone, senza confrontarsi con chi opera da anni sul territorio e rappresenta in misura maggiore e qualificata l’intera comunità degli abitanti del quartiere".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento