rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Volterra

Prima riunione per le personalità illustri del Comitato scientifico di 'Volterra22'

Incontro a Volterra tra Ledo Prato, Giuseppe Furlanis, Cristina Loglio, Eike Schimdt e Antonella Socci

Si è riunito ieri 24 maggio a Volterra per la prima volta il Comitato scientifico di Volterra22, presieduto da Ledo Prato, punto di riferimento per le politiche culturali in Italia e Segretario generale dell’Associazione Mecenate 90, e composto da Giuseppe Furlanis, architetto, designer e Presidente del Consiglio Nazionale dell'Alta Formazione Artistica e Musicale del Ministero dell'Università e della Ricerca; Cristina Loglio, profonda conoscitrice delle politiche europee per la cultura, già Presidente del tavolo tecnico di Europa Creativa; Eike Schmidt, storico dell’arte di chiara fama e Direttore delle Gallerie degli Uffizi, uno dei musei più dinamici e visitati a livello internazionale; Antonella Socci, volterrana, manager internazionale di innovazione e, tra gli altri incarichi, Advisor europeo di Women Who Tech (in collegamento da Londra).

I lavori del Comitato scientifico si sono protratti per l’intera giornata. Accompagnati dal sindaco Giacomo Santi, dall’assessore alla cultura Dario Danti, dal curatore del programma Paolo Verri e dallo staff di Volterra22, il gruppo ha visitato l’Anfiteatro ritrovato, di cui sono ancora in corso gli scavi, illustrati dalla Direttrice Elena Sorge. A seguire si sono recati al Carcere di Volterra dove hanno incontrato Armando Punzo, fondatore e Direttore della Compagnia della Fortezza, con cui hanno affrontato il tema dei lavori per il teatro in carcere, prossimi all’avvio. Poi le visite al Museo Guarnacci, che sarà inaugurato a breve nella sua forma rinnovata, e la Deposizione del Rosso Fiorentino, di cui sono in corso i restauri, previsti fino al prossimo autunno. Infine una veloce visita alla Biblioteca comunale, per prendere visione dei volumi antichi e delle pergamene custoditi. Il pomeriggio è stato dedicato al confronto sul programma dell’anno.

Il Presidente Ledo Prato: "Il Comitato Scientifico ha potuto accertare che Volterra22 è un caso virtuoso che può ispirare altre piccole città che si candidano a Capitale della Cultura. Realizzando importanti investimenti con il sostegno della Regione Toscana e del Ministero della Cultura, ha dato seguito al dossier di candidatura e posto le basi per potenziare lo sviluppo a base culturale a beneficio soprattutto dei giovani e dell’intero territorio".

Sottolinea il Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schimdt: "Volterra si conferma luogo di un'attività culturale fervida, che potrebbe far invidia a comuni molto più grandi. Vorrei complimentarmi con il sindaco Giacomo Santi e tutta la giunta comunale per queste iniziative e per aver costituito un comitato scientifico di livello internazionale, per confrontare le nostre idee e pianificare concretamente lo sviluppo di Volterra, ora capitale della cultura, nei prossimi anni, nell'ottica di una trasformazione in chiave sempre più policentrica della Toscana".

Il Comitato scientifico si riunirà nuovamente nei prossimi mesi per seguire lo svolgimento del programma e affrontare il tema dell’eredità di Volterra prima Città toscana della cultura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima riunione per le personalità illustri del Comitato scientifico di 'Volterra22'

PisaToday è in caricamento