Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Memoria: giornata di celebrazioni per l'anniversario della Liberazione

Alle 9 le deposizioni delle corone di alloro alla memoria dei caduti, dell'arcivescovo Vettori, dei sindaci Bargagna, Galluzzi, Pagni e Pistolesi e delle vittime sepolte nel cimitero ebraico. Alle 12 Cerimonia di Commemorazione. Intanto 'Bombe 1943' fa il bis

Giornata di celebrazioni e commemorazioni oggi (lunedi 2 settembre) a Pisa per ricordare la liberazione della città dagli occupanti tedeschi avvenuta il 2 settembre 1944.
Si comincia alle 9 con la deposizione di una corona d'alloro davanti alle tombe dei sindaci Bargagna e Galluzzi, che si trovano al cimitero suburbano, Pagni, sepolto in quello della Misericordia, e Pistolesi, al Camposanto Monumentale, a quell'arcivescovo di Pisa negli anni del secondo conflitto mondiale Vettori, in Cattedrale, e alla memoria dei caduti sepolti nel cimitero ebraico. Quindi alle 10.30 la funzione religiosa nella Chiesa di Santa Cristina e alle 11.15 la deposizione della corona d'alloro sotto le Logge di Palazzo Gambacorti, di fronte alla Lapide dedicata ai caduti.

Quindi, alle 11.30 l'inaugurazione delle mostra fotografica dedicata a “La scelta della divisione Acqui, Corfù e Cefalonia nel settembre 1943” curata dalla sezione pisana dell'Associazione nazionale Divisione Acqui e ospitata nell'atrio di Palazzo Gambacorti. E alle 12, in Sala Regia, la commemorazione vera e propria alla presenza del sindaco Marco Filippeschi e delle altre autorità cittadine. Chiuderà la giornata il concerto della Filarmonica Pisana, alle 18, sotto le Logge di Banchi.

BOMBE 1943. Intanto dopo il grande successo della videoinstallazione di Garzella e Zazzara dedicata al bombardamento di 70 anni fa, 'Bombe 1943' concede il bis, proprio perchè nonostante quattro cicli di proiezioni per accontentare le centinaia di persone che sabato sera si sono presentate al Cinemateatro Lux per la videoinstallazione, in molti non sono riusciti a vederla.
Circa duecento, infatti, gli spettatori che hanno assistito alla proiezione, distribuiti su quattro diversi turni, dato che la saletta del Lux può accogliere al massimo una cinquantina di persone, fra i quali anche l'assessore alla Cultura Danti, quello alla Memoria Chiofalo e il sindaco Marco Filippeschi, decisamente colpito dall'opera realizzata dai due giovani artisti pisani, "un modo forte, avvincente e convincente di ricordare il bombardamento di 70 anni fa – ha detto  alla fine - portiamola ai giovani per fargli conoscere una pagina fondamentale, nella sua drammaticità, della storia contemporanea cittadina".
Tantissime, però, le persone che non sono riuscite ad assistere alla videoinstallazione, nonostante le proiezioni siano andate avanti ininterottamente fino a mezzanotte. Da qui, quindi, la decisione dei due autori, Comune di Pisa e Cinemateatro Lux:  stasera, a partire dalle 21, nuovo ciclo di proiezioni per dare modo di guardare la videoinstallazione anche ai tantissimi che non ci sono riusciti.
L'opera dura mezz'ora e sarà proiettata a ciclo continuo fino a che ci saranno persone interessate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memoria: giornata di celebrazioni per l'anniversario della Liberazione

PisaToday è in caricamento