rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Tirrenia / Piazza Belvedere

Commercio abusivo, Confcommercio: "Litorale e centro storico sotto assedio"

Alcune foto promosse da Confcommercio e dall'associazione di Corte Sanac testimoniano la massiccia presenza di venditori abusivi in molte zone della città della Torre. "Gli imprenditori sono danneggiati da questa situazione" afferma Pieragnoli

Non si ferma l'azione di denuncia e di contrasto nei confronti dell'abusivismo commerciale promossa da Confcommercio Pisa che ha creato una sorta di book fotografico che testimonia la situazione sul litorale pisano ed in particolare in Piazza Belvedere a Tirrenia, dove i venditori abusivi sono presenti con la loro stesa di merce, rendendo difficoltoso addirittura il semplice passeggiare di turisti e cittadini in queste sere d'estate.

Lapidario il commento del direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli: “Consideriamo tutto il litorale parte integrante della città, per questo vogliamo continuare a tenere accesi i riflettori sull'abusivismo in piazza Belvedere, a Tirrenia, sulle spiagge, lungo tutto il litorale pisano. Il turismo è fortemente penalizzato da queste situazioni incresciose e vicende come quelle della famiglia russa, costretta ad abbandonare Tirrenia, sono più frequenti di quanto si possa pensare. Gli imprenditori sono danneggiati da questa situazione, economicamente e sul piano dell'immagine. Apprezziamo la collaborazione delle Forze dell'Ordine e della Polizia Municipale su questo tema e gli sforzi fatti sino ad oggi per contrastare l'abusivismo commerciale. Lanciamo un nuovo appello affinchè si possa organizzare un piano organico di contrasto del fenomeno coordinando tutti i soggetti in campo: Forze dell'Ordine, Istituzioni pubbliche, Associazioni di Categoria. Altre località turistiche e balneari della Toscana sono riuscite efficacemente in questo intento, grazie ad un appoggio capillare e dettagliato, attuando poche e decise misure. Vogliamo che Pisa segua il loro esempio”.

Venditori abusivi sul litorale pisano (foto Confcommercio)

IN CITTA'. Dopo l'iniziativa “Compri Falso? Ma lo sai che” focalizzata su Piazza XX Settembre, mercato Paparelli e Piazza Belvedere, l'associazione di Corte Sanac torna sul tema con un dossier fotografico che immortala la situazione dell'abusivismo nel centro storico di Pisa. Ventiquattro scatti significativi nelle principali piazze e strade del centro storico e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti. L'obiettivo è quello di tenere alta l'attenzione su un fenomeno che presenta numeri spaventosi: 7 miliardi di euro il giro d'affari in Italia, 4,6 i miliardi di euro di entrate fiscali in meno, 130 mila posti di lavoro bruciati, mentre a livello provinciale, solo nel 2012, la Guardia di Finanza ha sequestrato 7000 mila prodotti con marchio contraffatto e denunciato più di 40 soggetti. Pisa, come dimostra il dossier fotografico realizzato dall'Associazione, rappresenta una delle realtà di punta in Toscana di questo fenomeno.

Venditori abusivi nel centro storico di Pisa (foto ass. Corte Sanac)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio abusivo, Confcommercio: "Litorale e centro storico sotto assedio"

PisaToday è in caricamento