Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Tirrenia

PisaMarathon, i commercianti di Tirrenia: "Noi, penalizzati dalle strade chiuse"

Fabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale ConfcommercioPisa, e Federico Pieragnoli, direttore ConfcommercioPisa, sottolineano come la chiusura delle strade abbia diminuito il giro d'affari di un giorno festivo

Fabrizio Fontani (a sx) con il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli

"Organizzare eventi e manifestazioni sportive nel territorio pisano è un fatto che riteniamo molto positivo oltre ad essere un obiettivo condiviso. Tuttavia, in occasione della PisaMarathon di domenica 15 dicembre, i commercianti e i pubblici esercizi di Tirrenia sono stati penalizzati oltre il dovuto, come dimostra la drastica riduzione degli incassi di quella giornata, ridotti in media del 50%".  Sono Fabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale ConfcommercioPisa, e Federico Pieragnoli, direttore ConfcommercioPisa, a farsi portavoce della posizione dei commercianti della costa pisana, interessati da una parte del percorso della tradizionale maratona che domenica scorsa si è svolta nella città della Torre.

"Gli imprenditori - spiegano i due rappresentanti di Confcommercio - contestano soprattutto al di là di ogni decisione tecnica sulla chiusura di strade e piazze, il sistema né di ascoltare né di interpellare preventivamente cittadini, residenti e commercianti. Oltre al danno del mancato incasso in un giorno festivo, si è aggiunta inoltre la beffa dei venditori abusivi, i quali hanno potuto continuare a svolgere i loro traffici in maniera del tutto indisturbata".

"Con lo spirito propositivo e realistico, richiediamo in futuro una attenta e seria valutazione dell’impatto che tali eventi possano avere sulle attività economiche e commerciali del litorale - aggiungono Fontani e Pieragnoli - anche perché qualche osservazione era stata sollevata direttamente e personalmente dall’Associazione ad un assessore di competenza. Pertanto, proprio per evitare gravi disagi, crediamo sia necessaria una consultazione preventiva con le Associazioni di Categoria, almeno a livello di accorgimenti tecnici da assumere proprio per salvaguardare le prerogative della manifestazione - concludono da Confcommercio - senza dover penalizzare in maniera così grave e indebita, commercianti e pubblici esercizi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PisaMarathon, i commercianti di Tirrenia: "Noi, penalizzati dalle strade chiuse"

PisaToday è in caricamento