Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Calci

Calci: completate le operazioni per la prevenzione degli incendi

Dal 1° luglio al 31 agosto, con possibilità di proroga, è fatto divieto assoluto di abbruciamenti

Nei giorni scorsi gli operai del Cantiere Forestale del Comune di Calci, operativi sul Monte Pisano anche sulle aree demaniali e sui presidi AIB dei Comuni di Buti e Vicopisano, hanno completato le operazioni per garantire la massima operatività di piste forestali e laghetti in vista della Stagione Antincendi Boschivi 2023. Gli interventi hanno riguardato in tutto 14 laghetti (Molina, Conserve, La Vigna, La Gabella, Bisantola, La Foce, Campo di Croce, Le Mandrie, Prato a Giovo, Col di Cincia, Col dei Lecci, Piambello, Praticelli di Verruca,  Il Sorbo) e 8 piste forestali, nello specifico quelle di Bisantola, Prati-Lombardona, anello Prati, Cimone, Taneta-Pruno, Le Porte, 'imbocco' Croce e Prataccio).

La stagione AIB 2023, iniziata ufficialmente il 1° luglio, si protrarrà salvo proroghe fino al 31 agosto. In questo periodo sono tassativamente vietati, a qualsiasi ora del giorno e su tutto il territorio regionale, gli abbruciamenti di residui vegetali. In casi di avvistamento di fumo e incendio, i numeri di emergenza da chiamare sono il 112 (numero unico di emergenza), il 115 (Vigili del Fuoco) o l'800.825.825, numero verde per l’antincendio boschivo attivato dalla Regione Toscana.

"Raccomandiamo a tutti i cittadini e ai frequentatori del monte di prestare la massima attenzione - sottolinea l’assessore comunale alla Protezione Civile, Giovanni Sandroni - e segnalare tempestivamente la presenza di fumo o fuochi. Raccomandiamo altresì alcuni accorgimenti di buon senso, come ad esempio non gettare mai mozziconi o fiammiferi potenzialmente accesi a terra o dal finestrino dell’auto, evitare di parcheggiare l’auto su vegetazione secca, poiché il calore della marmitta potrebbe innescare un incendio, e non intralciare gli accessi alle piste forestali".

Dal 10 luglio al 10 settembre sarà inoltre attivo il Centro Operativo Provinciale AIB, negli uffici pisani della Regione Toscana, che a turno sarà presidiata da personale della Regione, dei Vigili del Fuoco, dell’Unione Montana Alta Val di Cecina, di alcuni Comuni delle province di Livorno e Pisa ed operatori del volontariato AIB. La sorveglianza antincendio è attivata anche a livello comunale con una squadra di operai forestali e una del volontariato AIB in prontezza operativa. Attivo h24 anche il numero del Comune di Calci per le emergenze: 050.939563.

"Negli ultimi anni - conclude il sindaco Massimiliano Ghimenti - abbiamo eseguito numerosi interventi di prevenzione del rischio incendi, basti pensare alla prima Firewise d’Italia realizzata proprio a Calci e alla creazione di altre due importanti fasce parafuoco, a La Gabella e la Tre Colli-La Foce. E stiamo già lavorando all’allestimento di altri importanti presidi AIB, con un’attenzione anche al risparmio idrico. Ringraziamo il personale comunale e il volontariato che ogni anno è impegnato nella vigilanza antincendio, un presidio fondamentale per la tutela del territorio e la sicurezza di tutti noi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci: completate le operazioni per la prevenzione degli incendi
PisaToday è in caricamento