Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Cisanello

Maurizio Nerini sul Complesso Marchesi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Quando ad ottobre scorso la stampa raccolse il mio grido di allarme sulla scuola, specialmente quella tecnica, in occasione della partecipazione al sondaggio online “la Buona Scuola” proposto dal governo Renzi , sottolineai particolarmente le carenze strutturali delle nostre scuole pisane soffermandomi in maniera particolare sul Complesso Concetto Marchesi.

La scelta operata a Pisa di tenere in piedi il  Complesso Marchesi si è rivelata un pozzo senza fondo,  ricade tutta su di una amministrazione locale retta dal centrosinistra da sempre, deficitaria  e legata più a logiche di partito che ad effettive necessità del territorio.

Sono stati distolti e  sottratti soldi ed energie a tutte le altre scuole pisane e ora la situazione diventa drammatica quando la riforma Del Rio taglia le Province senza  ridistribuire competenze e stanziamenti. Oggi le cronache parlano di una vetrata caduta che fortunatamente non ha causato feriti, ma tantissime sono le strutture non all’altezza delle idee sviluppate e della funzione educatrice svolta e il pericolo è sopra la testa di noi e dei nostri figli.

Dobbiamo ritrovarci a piangere per avere ascolto, per avere  decisioni chiare e coraggiose? Sterili corsi  o infiorettati sondaggi online lasciano il tempo che trovano… e se piove il gioco è fatto!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maurizio Nerini sul Complesso Marchesi

PisaToday è in caricamento