menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: Conad dona 83mila euro all'Aoup grazie all'iniziativa 'Unisciti a noi'

I fondi sono stati raccolti in poco meno di un mese grazie alla solidarietà di circa 8mila clienti

Conad ha donato 83mila euro all'Aoup raccolti in poco meno di un mese grazie alla raccolta fondi 'Unisciti a Noi' a cui hanno aderito circa 8mila clienti. Nello specifico, i fondi raccolti sono destinati all’acquisto di quanto ritenuto necessario nella struttura ospedaliera, tra cui i dispositivi di protezione individuale per medici e infermieri, i prodotti per la sanificazione e igienizzazione, medicinali e attrezzature sanitarie indispensabili. La consegna è avvenuta questa mattina, 29 maggio, presso l’Aoup alla presenza del direttore sanitario Grazia Luchini, e di una rappresentanza dei soci Conad di Pisa e provincia, coinvolti in prima persona, insieme ai collaboratori, nella raccolta fondi lanciata durante l’emergenza da Covid19.

"Attraverso questa iniziativa - dichiarano i soci Conad di Pisa e provincia coinvolti anche a nome dei collaboratori dei punti di vendita - vogliamo confermare in modo concreto e tangibile la nostra vicinanza alle comunità in cui ogni giorno lavoriamo. Quest’iniziativa è frutto della collaborazione sinergica tra noi soci, la cooperativa Conad Nord Ovest, i collaboratori dei punti di vendita e i nostri clienti che si sono 'uniti a noi' in una generosa gara di solidarietà, dimostrando attenzione e sensibilità. Oggi diciamo grazie a loro e a tutti i medici, agli infermieri e a tutto il personale sanitario che lavora e continua a lavorare senza sosta per il bene del Paese. Siamo 'Persone, oltre le cose' ed è in momenti come questo che abbiamo il dovere di fare il massimo per la nostra comunità".

"E’ bello che la donazione ci arrivi da un colosso della grande distribuzione alimentare - ha dichiarato il direttore generale dell’Aoup Silvia Briani - perché, secondo me, ci sono sempre forti analogie nel funzionamento di organizzazioni complesse come i supermercati e gli ospedali, dove il controllo dell’intera filiera garantisce la qualità finale. In maniera esattamente proporzionale allo sforzo sanitario messo in campo a tutti i livelli, si è avvertita la solidarietà di tutta la comunità, non solo locale. Siamo stati letteralmente sommersi da piccoli e grandi doni. Senza contare le tantissime somme in denaro che ci sono pervenute grazie alla generosità di cittadini, soggetti pubblici e privati, associazioni, enti e istituzioni. Una bellissima prova di solidarietà che ci ha fatto lavorare meglio nei momenti più difficili e che, ora che la pressione dell’emergenza si è allentata, siamo in grado di apprezzare con maggiore serenità".

In Toscana, l’iniziativa 'Unisciti a noi' ha raccolto 726.300 euro destinati a sostenere l’attività di 12 ospedali impegnati sul fronte emergenza sanitaria: l’Azienda ospedaliera Universitaria di Careggi, l’Ospedale del Mugello, l’Ospedale San Donato di Arezzo, l’Ospedale San Jacopo di Pistoia, l’Ospedale di Santo Stefano di Prato, l’Ospedale di San Luca di Lucca, l’Ospedale della Versilia, l’Azienda ospedaliero- universitaria pisana, gli Spedali Riuniti di Livorno, l’Ospedale Apuane di Massa, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, l’Ospedale Misericordia di Grosseto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Banana bread, la ricetta facile e veloce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento