Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Uccise una prostituta nella pineta della Bufalina: condannato a trent'anni

Il killer venne arrestato dopo due mesi di indagini grazie anche alla collaborazione delle prostitute che conoscevano la donna nigeriana uccisa

Trent'anni di carcere al marocchino di 28 anni che il 31 marzo 2015 uccise con 14 coltellate, nella pineta tra Vecchiano e Torre del Lago, in località La Bufalina, Iriagbonse Eghianruwa, prostituta nigeriana di 46 anni. La condanna è stata inflitta, con il rito abbreviato, dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Pisa Elsa Iadaresta.

L'omicidio avvenne in pieno giorno e il marocchino venne arrestato due mesi dopo in seguito alle serrate indagini dei Carabinieri. Ad incastrare il killer uno scontrino di un supermercato di Torre del Lago ritrovato sul luogo del delitto e la visione delle immagini della videosorveglianza del negozio che permisero di identificarlo, anche grazie alla collaborazione delle altre prostitute. L'uomo poi ammise le proprie responsabilità e confessò il delitto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise una prostituta nella pineta della Bufalina: condannato a trent'anni

PisaToday è in caricamento