Amianto, l'Osservatorio Nazionale: "Azienda condannata a risarcire un lavoratore"

L'Osservatorio Nazionale Amianto con il suo presidente, avvocato Ezio Bonanni, spinge affinchè siano chiuse bonariamente altre controversie

L'avvocato Ezio Bonanni

"Il giudice della Sezione Lavoro del Tribunale di Pisa, Franco Piragine, ha condannato l'Enel Green Power S.p.a. al pagamento della somma di 30.405,44 euro, oltre interessi legali, per l’indennizzo per esposizione ad amianto di un lavoratore, dipendente con mansione nel campo geotermoelettrico di Larderello dal 1980 fino alla data della pensione, nel 2010". E' quanto rende noto l'Osservatorio Nazionale Amianto, sottolineando che "nel corso della sua attività lavorativa, come accertato anche dal CTU nominato dal Tribunale, il lavoratore a causa dell’esposizione alla fibra killer ha contratto 'esiti ispessimenti fibrotici e sindrome depressiva', riconosciuti anche dall'Inail come di origine professionale, con grado invalidante pari al 13 %. Il giudice inoltre - proseguono dall'Osservatorio - ha riconosciuto al lavoratore un danno biologico, da cui deriva il suo diritto al risarcimento di tutti i danni, patrimoniali e non patrimoniali, sofferti. A seguito di indagini preliminari espletate dalla Procura della Repubblica di Pisa, è emerso un vero e proprio fenomeno epidemico di patologie asbesto correlate tra gli ex lavoratori dell'Enel".
Su questo punto l'avvocato Ezio Bonanni, difensore del lavoratore, componente della Commissione Nazionale Amianto, istituita dal Ministero dell'Ambiente, e presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto, spinge affinchè l'azienda chiuda bonariamente anche le altre controversie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento