rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca

Ripartenza dell'aeroporto, il sindaco incontra i sindacati: "Attenzione alta su lavoro e sviluppo"

Il confronto è stato voluto da Conti per fare il punto sulla ripartenza del comparto aeroportuale dopo la fase più dura della pandemia

Alla vigilia del primo maggio il sindaco di Pisa Michele Conti ha incontrato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali dell’Aeroporto di Pisa; un confronto durato circa un’ora a cui erano presenti Fulvio Cacace e Massimiliano Giampaolini (Filt-Cgil), Valerio Russo e Mario Matera (Fit-Cisl), Massimo Marino (Uil trasporti Toscana), Luca Marco Cecchi (Ugl trasporto aereo), Paola Marchi (USB lavoro privato), Federico Giusti (CUB appalti Galilei). "Ho voluto un confronto con i rappresentanti dei lavoratori dell’aeroporto - ha spiegato il sindaco di Pisa, Michele Conti - mantenendo l'impegno di seguire direttamente l’evolversi della loro situazione in questo momento di ripartenza, dopo la grave crisi del settore dovuta alla pandemia. Come ho già detto più volte in passato, anche in occasione delle manifestazioni dei lavoratori del comparto handling, il tema del mantenimento dei livelli occupazionali è centrale per me e dovrebbe esserlo per tutti i soci pubblici di Toscana Aeroporti. Se è vero che a seguito della privatizzazione la parte privata è predominante rispetto alla parte pubblica, quest'ultima ha ancora circa il 30% della compagine sociale e deve far valere il proprio peso sui temi del lavoro e dello sviluppo".

"In questi giorni - ha proseguito Conti - a tenere banco è la decisione di Toscana Aeroporti di distribuire i dividendi: una scelta che ritengo inopportuna in questo momento difficile, alla quale noi come Comune di Pisa abbiamo votato contro. Non solo per la particolare congiuntura economica, ma anche alla luce dei sacrifici chiesti alle maestranze, di alcuni lavoratori che sono in cassa integrazione, e visto l’importante contributo pubblico ricevuto dalla società da parte della Regione Toscana. Lavoro e sviluppo. Su questi due temi dobbiamo chiedere, insieme, il mantenimento degli impegni assunti alla società: tutelare l’occupazione dei lavoratori che con la propria professionalità hanno permesso al Galilei di crescere negli anni, e portare a termine nel più breve tempo possibile i lavori annunciati per il nuovo terminal dell’Aeroporto di Pisa. Auguro a tutti un buon primo maggio, che sia un giorno di riposo e di riflessione, pronti a fare squadra per affrontare le difficili sfide che il futuro ci riserva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartenza dell'aeroporto, il sindaco incontra i sindacati: "Attenzione alta su lavoro e sviluppo"

PisaToday è in caricamento