Cronaca

Acli pisane: sabato il Congresso per il rinnovo delle cariche

Giacomo Martelli è il presidente uscente che consegna al suo successore una realtà vivace e solida, con oltre novemila iscritti

Si svolgerà sabato 19 marzo, presso l’ex convento dei Cappuccini a Pisa, il XXV Congresso delle Acli provinciali di Pisa. Quest’anno anche il rinnovo delle cariche direttive che saranno alla guida per il prossimo quadriennio.

I lavori impegneranno i delegati Acli per tutta la giornata. L’inizio è previsto per le ore 9.00, seguiranno la relazione del presidente uscente Giacomo Martelli, il saluto delle autorità, il dibattito e infine le votazioni. Verranno votati i consiglieri provinciali e i delegati all’Assemblea Regionale e Nazionale. Inoltre, nel corso del Congresso si svolgerà l’Assemblea dei Presidenti di Circolo per elezione dei consiglieri di propria competenza nonché l’Assemblea delle delegate del Coordinamento Donne per le elezioni del Coordinamento stesso.

Sul tavolo tanti temi e sfide seguendo quello che è il tema della riflessione 'Nel cambiamento con coraggio', il coraggio di saper leggere la realtà del mutamento sociale in atto cercando di accogliere i nuovi bisogni senza paura, forti di una cultura e di una ispirazione cristiana che ha sempre posto la persona al centro. Si discuterà di impegno civile, di apertura di nuove strutture sul territorio, di formazione dei dirigenti dei Circoli, di lavoro in rete con altre associazioni per favorire la partecipazione dei giovani, di potenziamento dei 'Punti Famiglia' e della creazione di un Centro Studi presso i Cappuccini.

Giacomo Martelli, presidente uscente delle Acli provinciali pisane, esprime l’augurio che tutti i temi posti in discussione possano divenire obiettivi raggiunti nel prossimo quadriennio. Sottolinea come “mettere al centro della riflessione congressuale il tema del cambiamento vuol dire trovare il coraggio di guardare oltre lo specchio che riflette la nostra la realtà. Cambiare significa prima di tutto mettersi in discussione, chiedersi cosa c'è sotto la superficie delle cose e delle persone. Il compito delle Acli, quindi, deve essere quello di non cadere nell'errore di chiudersi in se stesse. Non dobbiamo dimenticare che il carisma della nostra Associazione è quello di animare le comunità, farsi strumento di restituzione gratuita dei tanti talenti che sono presenti al suo interno”.

Martelli consegna alla prossima dirigenza una situazione molto vivace e solida che conta 9500 iscritti, 59 circoli su tutto il territorio provinciale e una presenza capillare di servizi del sistema Acli che raggiunge oltre 40.000 persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acli pisane: sabato il Congresso per il rinnovo delle cariche

PisaToday è in caricamento