rotate-mobile
Cronaca

Gli atenei pisani animano la conferenza europea sulla criminalità organizzata

Tra lunedì 4 e mercoledì 6 luglio Pisa sarà al centro dei lavori del Consorzio Europeo per la Ricerca Politica

La quarta edizione della più importante conferenza europea sulla criminalità organizzata, che coinvolge studiose e studiosi, operatrici e operatori sul campo provenienti da tutto il mondo, si tiene a Pisa, tra lunedì 4 e mercoledì 6 luglio.

L’evento scientifico è organizzato dal Consorzio Europeo per la Ricerca Politica (European Consortium for Political Research), in collaborazione con Scuola Superiore Sant'Anna, Scuola Normale Superiore, Università di Pisa, e torna a svolgersi in Italia dopo che il nostro Paese ha ospitato la prima edizione, nel 2015 a Napoli, a cui hanno fatto seguito le conferenze a Bath, nel 2017, e a Sofia, nel 2019. La quarta edizione della conferenza si intitola 'Attraversare i confini territoriali e disciplinari: prospettive empiriche, analitiche e politiche sulla criminalità organizzata (Crossing territorial and disciplinary (b)orders: empirical, analyticaland policy perspectives on organised crime) e si svolge in modalità ibrida, quindi in parte nei campus degli atenei di Pisa e in parte online. Con un'ampia portata geografica che tocca regioni come America Latina, Europa ed Estremo Oriente, la conferenza attraversa i confini interdisciplinari della ricerca affrontando, tra gli altri temi, il ruolo delle donne, l'impatto sull'ambientee le minacce online emergenti. 

Tra i momenti salienti della conferenza, figurano gli interventi di Donatella Della Porta, docente della Scuola Normale Superiore (lunedì 4 luglio, ore 10 - 11, aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna, in modalità ibrida, in presenza e online) e di Dina Siegel, docente dell’Università di Utrecht, (mercoledì 6 luglio, ore 10 -11, in modalità online), chiamate ad affrontare rispettivamente le strategie di mobilitazione contro la criminalità organizzata e il nesso criminalità-conflitto nel contesto dell'attuale invasione russa dell'Ucraina. Antonio Balsamo, presidente del Tribunale di Palermo, è stato invitato a partecipare a un evento plenario speciale intitolato 'L'eredità dei giudici italiani nella lotta alla criminalità organizzata. Ricordando i giudici Falcone e Borsellino', in programma mercoledì 4 luglio, ore 19 - 20, presso l'aula magna della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa.

Da segnalare le tre tavole rotonde previste durante la conferenza. La prima tavola rotonda (lunedì 4 luglio, ore 16 -17.30, Sala Azzurra del Palazzo della Carovana, in modalità ibrida, in presenza e online) sulla mobilitazione online e offline delle comunità contro la criminalità organizzata, con Siria Gastelum-Felix, giornalista vincitrice del premio Emmy; Alice Mattoni, docente dell’Università di Bologna; Nilda Garcia, docente della Texas A&M International University. La seconda tavola rotonda (martedì 5 luglio, ore 16 -17.30, aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna, in modalità ibrida, in presenza e online) si concentra sul nesso tra conflitti e crimine, con la partecipazione di Francesco Strazzari, docente della Scuola Superiore Sant'Anna; Yuliya Zabyelina, docente della City University of New York;Vanda Felbab-Brown, docente del BrookingsInstitute; Peer Schouten, docente dell’Istituto Danese di Studi Internazionali; Anna Sergi, docente dell’Università dell'Essex.

La terza tavola rotonda, prevista in modalità online alle ore 15.45 di mercoledì 6 luglio, affronta il nesso tra crimini ambientali e mercati illeciti e vede la partecipazione di RosaleenDuffy, docente dell’Università di Sheffield; TanyaWatt, docente dell’Università di Northumbria; Simone Haysome analista dell’Iniziativa globale contro il crimine organizzato); Annette Hubschle, docente dell’Università di Città del Capo. Il programma dettagliato è disponibile su https://ecpr.eu/Events/188

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli atenei pisani animano la conferenza europea sulla criminalità organizzata

PisaToday è in caricamento