Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Francesco Domenico Guerrazzi

Stazione Leopolda: i diciottenni pisani ricevono la Costituzione

La cerimonia è in programma giovedì 31 marzo. Verrà trasmesso un video di Lorenzo Garzella 'Italia 1946: il voto, le donne, la memoria'

Sono oltre 300, su 653 iscritti all’anagrafe pisana ed invitati alla cerimonia, i diciottenni pisani ( il 53% ragazzi ed il 47% ragazze) che hanno confermato la loro presenza alla Stazione Leopolda per condividere i valori della Costituzione e partecipare ad una cerimonia introdotta per la prima volta con Giorgio Vecchiani e ormai un appuntamento atteso. Giovedì 31 marzo, a partire dalle ore 9.30,  la sala convegni della Stazione Leopolda sarà il luogo in cui celebrare il 70° anniversario delle prime elezioni libere nel dopoguerra ed il 70° anniversario del voto alle donne consegnando ai diciottenni pisani copia della Costituzione Italiana. Ospiti ed la tempo stesso artefici della giornata gli e le studenti del Liceo scientifico Buonarroti; dell’Istituto Pacinotti; del Liceo scientifico Dini;  del Liceo Classico Galilei e dell’Isitituto Santa Caterina.

Durante la mattinata, insieme al sindaco Marco Filippeschi, al presidente del Consiglio Comunale Ranieri Del Torto e al presidente Anpi Pisa Bruno Possenti,  l'edizione di quest'anno sarà centrata  sulla partecipazione delle donne all’elaborazione della Carta Costituzionale con la presentazione di un video di Lorenzo Garzella 'Italia 1946: il voto, le donne, la memoria' e le relazioni delle professoresse Vinzia Fiorino, dell’Università di Pisa e Anna Loretoni della Scuola Superiore Sant’Anna. Parteciperanno e porteranno la propria esperienza donne che rappresentano i vertici delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate.

“La Costituzione nel nostro Paese è nata dalla Resistenza di donne e uomini, dall'intelligenza e dai valori con cui cittadine e cittadini che con il proprio impegno politico e civile hanno saputo ricostruire la comunità dalle macerie morali e materiali della seconda guerra mondiale - ha sottolineato l’assessore Marilù Chiofalo che coordinerà la giornata - alla luce dei fatti di questi anni e ancor più di queste ultime settimane, il nostro pensiero va alle vittime di questa terza guerra mondiale e ai nuovi processi disgregativi e distruttivi che porta con sé, e ci richiama all'urgenza di saper replicare oggi l'impresa compiuta dalla Politica di allora, questa volta per un'Europa unita anche in una identità politica, e con l'autorevolezza per gestire l'attuale conflitto internazionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione Leopolda: i diciottenni pisani ricevono la Costituzione

PisaToday è in caricamento